Come utilizzare i bastoncini da trekking per migliorare la stabilità
Scritto da Alberto

Come utilizzare i bastoncini da trekking per migliorare la stabilità

bastoncini da trekking sono progettati per darti maggiore sicurezza e stabilità, vediamo come utilizzarli in modo corretto. Sia che tu stia percorrendo difficili sentieri di montagna o abbia bisogno di stabilità sui sentieri, un set di bastoncini può essere molto utile.

I bastoncini possono aiutare ad alleviare lo stress sulle articolazioni, soprattutto quando si va in salita o in discesa. Questo è un vantaggio se hai problemi di artrosi o sei in sovrappeso. Le persone che hanno il morbo di Parkinson o la sclerosi multipla possono anche avere una migliore stabilità quando camminano con i bastoncini. 

Otterrai i migliori benefici se utilizzi correttamente i tuoi bastoncini da trekking. Impara come afferrare i bastoncini, usa il movimento del braccio e della gamba destra e regolali per andare in salita e in discesa. Con i bastoncini, ti sentirai più sicuro di camminare e fare escursioni.

Bastoncini da trekking vs bastoncini da nordic walking

Il principale vantaggio dei bastoncini da trekking  è quello di fornire una maggiore stabilità, mentre lo scopo dei bastoncini da nordic walking è quello di utilizzare una tecnica che brucia più calorie e fornisce un allenamento per la parte superiore del corpo. La tecnica del bastoncino da trekking non ha lo scopo di aggiungere ulteriore sforzo o bruciare calorie. Ciò lo rende adatto all’uso per lunghe passeggiate ed escursioni o da utilizzare se hai bisogno di un migliore equilibrio e stabilità ovunque cammini. 

Differenze

Ecco le differenze e le somiglianze tra i due tipi di bastincini:

  • Cinghie e guanti: i bastoncini da trekking possono avere o meno una cinghia. Se lo fanno, è semplicemente per evitare che ti sfugga di mano. I bastoncini da nordic walking hanno sempre una cinghia o un semiguanto che tiene i bastoncini nelle tue mani e ti consente di liberarli dalla presa sul dorso e farli scattare di nuovo in mano. Con i bastoncini da trekking, potresti voler indossare guanti da bici se trovi che il cinturino irrita la tua mano, poiché sono rinforzati tra il pollice e l’indice.
  • Impugnature : le impugnature per bastoncini da trekking sono generalmente più grandi e progettate anatomicamente, mentre le impugnature per bastoncini da nordic walking sono più sottili e dal design minimale.
  • Lunghezza regolabile: sia i bastoncini da trekking che i bastoncini da nordic walking possono essere regolabili in lunghezza. Entrambi sono solitamente realizzati in alluminio, ma alcuni modelli di fascia alta sono realizzati in fibra di carbonio o altri materiali.
  • Punte e cestini:  entrambi i tipi di bastoncini di solito hanno una punta in carburo adatta per mordere ghiaccio e sentieri morbidi, una zampa di gomma da usare su asfalto o marciapiede, cestini da neve e cestini per sabbia/terra da usare per evitare che le punte affondino in profondità superfici morbide. Per utilizzare i bastoncini sul marciapiede, puoi rimuovere i cestini e utilizzare la zampa di gomma sopra la punta in carburo.

Mentre puoi usare i bastoncini da nordic walking per la stabilità se preferisci le loro impugnature, non puoi usare i bastoncini da trekking per la tecnica del nordic walking.

Qual è la lunghezza giusta del bastoncino da trekking?

consigli-per-usare-i-bastoncini-da-trekking

Quando usi i bastoncini per la stabilità, vuoi che siano la lunghezza alla quale puoi tenerli con il gomito a 90 gradi quando la punta è a terra vicino al tuo piede.  Questo ti dà la migliore leva per i momenti in cui devi spingere sui bastoncini per la stabilità.

I bastoncini di lunghezza regolabile hanno segni in centimetri. Quando vai in salita, potresti voler accorciare i tuoi bastoncini da 5 centimetri a 10 centimetri. Allo stesso modo, quando si va in discesa, si consiglia di allungarli da 5 centimetri a 10 centimetri. A volte rimarrai su un sentiero inclinato abbastanza a lungo da voler accorciare un bastoncino e allungare l’altro.

La maggior parte dei bastoncini regolabili ha una portata per le persone alte da 5 piedi a 6 piedi. Se sei più basso, potrebbero esserci dei bastoncini progettati per i bambini che ti staranno bene. Se sei più alto, cerca i bastoncini per la gamma di altezza più alta. I bastoncini a lunghezza fissa possono essere adatti se si cammina principalmente su un terreno pianeggiante.

Inizia regolando la lunghezza dei tuoi bastoncini

Impara a regolare la lunghezza dei tuoi bastoncini. Stai in piedi con i gomiti piegati a 90 gradi e regola la lunghezza in modo che l’impugnatura si adatti alle tue mani a quel livello.

Se ti accorgi di dover sollevare spesso i bastoncini su rocce o erba, potresti voler accorciare un po’ i bastoncini.

Se hai dei bastoncini a 3 sezioni, un suggerimento è quello di posizionare la sezione superiore nel punto intermedio e quindi regolare la sezione inferiore alla lunghezza giusta per camminare in piano. Ora, quando devi regolare la lunghezza, sarai in grado di regolare solo la sezione superiore.

Utilizzo del cinturino

impugnatura bastoncini da trekking

Se i tuoi bastoncini hanno una cinghia, porta la mano attraverso la cinghia e poi afferra il bastoncino. Ciò fa sì che il cinturino sia sul dorso della mano (e non attorcigliato), con il pollice sopra il cinturino. Regolare la lunghezza della cinghia in modo che il bastoncino sia sicuro in questa posizione. Alcuni bastoncini hanno cinghie etichettate sinistra e destra per comodità. Usando la cinghia in questo modo, sarai in grado di rilasciare la presa sul bastoncino per un breve periodo senza che cada a terra.

La presa sul bastoncino

La tua presa sul bastoncino dovrebbe essere rilassata, con il bastoncino in grado di ruotare avanti e indietro tra il pollice e l’indice. Le impugnature sono solitamente angolate per facilitarne l’uso.

Se mantieni la presa rilassata, ci vorrà il minimo sforzo per spingere il bastoncino in avanti ad ogni passo. Per abituarti alla presa giusta, tienila tra pollice e indice senza usare le altre dita. Questo è tutto ciò di cui avrai davvero bisogno. Puoi chiudere le altre dita senza stringere.

Non è necessaria una presa salda sul bastoncino e può stancare mani e polsi. Non preoccuparti, stringerai naturalmente la presa se ti senti scivolare o hai bisogno di un punto di stabilità per un momento mentre cammini.

Movimento del braccio

Quali-bastoncini-da-trekking-scegliere

Tieni i gomiti vicino ai fianchi mentre cammini e usi i bastoncini. Ad ogni passo, sposta in avanti il ​​bastoncino del lato opposto. Questo è un piccolo movimento verso l’alto dell’avambraccio o un leggero movimento del polso. Se hai una presa allentata, il bastoncino ruoterà in avanti correttamente.

Il movimento opposto braccio/gamba è importante. Se porti in avanti lo stesso braccio e la stessa gamba, ti ritroverai con un’andatura ondeggiante. Potrebbe essere necessario esercitarlo all’inizio se non viene naturale. Cammina semplicemente trascinando i bastoncini dietro di te con un’andatura naturale e dovresti vedere che cadi nello schema braccio/gamba opposto. Ora puoi sollevare i bastoncini abbastanza in modo che le punte tocchino il suolo ad ogni passo.

Non è necessario piantare saldamente la punta nel terreno. Le tue braccia possono muoversi in avanti e indietro naturalmente mentre cammini. Non hai bisogno di alcun movimento del braccio forzato o esagerato. Regola la lunghezza dei bastoncini in modo da mantenere un gomito angolato quando i bastoncini toccano il suolo.

Appoggiare il bastoncino

Per stabilità, la punta del bastoncino si pianterà leggermente. Tocca semplicemente il suolo prima di spostarlo nuovamente in avanti con il passaggio successivo.

Se vuoi aggiungere un’azione definita e far lavorare un po’ la parte superiore del corpo, puoi insistere un po’ su di essa. Questo può aggiungere un po’ di spinta quando si va in salita o in piano, o essere un’azione frenante quando si sta andando in discesa.

Quando usi una tecnica di pianta/spinta, assicurati di applicare pressione avanti e indietro.

Doppio Poling

Quando stai andando in salita, in discesa o superando cordoli o scale, potresti voler posizionare entrambi i bastoncini di fronte a te contemporaneamente.

Usa la tecnica dell’oscillazione e della caduta, spostando entrambi i bastoncini in avanti con un movimento facile, quindi camminando da uno a quattro passi in avanti. Oscilla di nuovo i bastoncini in avanti nel punto in cui pensi di poter utilizzare la loro stabilità.

Usare i bastoncini per la velocità piuttosto che per la stabilità

Se ti senti sicuro e vuoi aumentare il ritmo, puoi rilassare le braccia e fare un po’ di movimento con le spalle, ad ogni movimento con il bastoncino, con la punta del bastoncino che si pianta leggermente dietro il tuo corpo. È simile alla tecnica del nordic walking. Piantando un po’ il bastoncino ad ogni passo quando è dietro il tuo corpo, puoi darti un po’ di spinta in più.

Stabilità in discesa e in discesa per le scale

Quando vai in discesa, potresti voler allentare le cinghie o toglierle le mani, poiché possono diventare troppo strette con l’aumento dell’angolo. Puoi allungare i bastoncini da 5 centimetri a 10 centimetri. Ora, invece di piantare i bastoncini parallelamente al tuo corpo, li pianterai leggermente in avanti per dare un po’ di azione frenante.

Scendi con piccoli passi, mantenendo le ginocchia morbide. Tieni i bastoncini davanti al tuo corpo. Per le colline ripide, se hai un sentiero largo, potresti voler zigzagare avanti e indietro attraverso il sentiero con tre o più gradini, creando i tuoi piccoli tornanti.

Per stabilità scendendo le scale, posiziona entrambi i bastoncini sul gradino inferiore successivo e poi scendi. Pianta, passo, pianta, passo. Non lasciare che i tuoi bastoncini ti vadano dietro.

Aiuta a salire e salire le scale

Potresti voler accorciare i bastoncini per andare in salita. Tieni i bastoncini vicino al tuo corpo e non piantarli davanti a te. Vuoi darti una piccola spinta su per la collina, non una spinta.

Per la stabilità salendo le scale, ti spingerai su piuttosto che tirare. Pianta entrambi i bastoncini vicino ai tuoi piedi, alzati, porta i bastoncini fino a incontrare i tuoi piedi. Spingi, spingi, spingi, spingi.

Fare una svolta

Quando fai una svolta, assicurati di tenere i bastoncini ai lati piuttosto che incrociarli davanti a te. Altrimenti potresti inciampare con i tuoi bastoncini.

Aiuta a sedersi e alzarsi

I tuoi bastoncini possono darti un aiuto per alzarti in piedi da una posizione seduta. Non infilare le mani nelle cinghie. Posizionali con le punte inclinate all’indietro e usali per aiutarti a rialzarti. Puoi anche usarli per darti un migliore equilibrio quando ti siedi. Togli le mani dalle cinghie e afferrale mentre ti abbassi.

Utilizzando entrambi i bastoncini, uno su ciascun lato offre una buona stabilità quando si è seduti o in piedi. Oppure, puoi posizionare un bastoncino al centro di fronte a te per aiutarti.

Trasportare le tue cose quando usi i bastoncini

Come scegliere lo zaino da trekking

Uno zaino è l’ideale se hai bisogno di trasportare più del tuo essenziale mentre usi i bastoncini da trekking. Mantiene il carico lontano dal movimento del braccio. Potresti voler guardare zaini che sono ben progettati per la scuola o il pendolarismo. Per l’escursionismo, scegli uno zainetto o uno zaino che abbia una capacità di carico sufficiente per la tua escursione, in particolare per trasportare abbastanza acqua e strati di vestiti.

Una parola da Verywell

I bastoncini da trekking possono aiutarti a camminare su una varietà di terreni con sicurezza. Sono un accessorio da escursionismo standard che è utile anche per chi ha bisogno di più equilibrio e stabilità. Se hai bisogno di ulteriori suggerimenti per l’utilizzo dei bastoncini quando hai una condizione che influisce sul tuo equilibrio, assicurati di discuterne l’uso con il tuo medico o fisioterapista. Esci ed esplora tutti i posti meravigliosi che ci sono da godere.

Condividi:


Alberto

Ho un diploma in Informatica e una laurea in Teologia. Di mestiere sono uno Web Developer, nel tempo libero mi dedico alla montagna e alla scrittura. albertoreineri.it | instagram


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *