Abbigliamento trekking estivo: come vestirsi? - AttrezzaturaTrekking.it
Scritto da Loris

Abbigliamento trekking estivo: come vestirsi?

Oggi, più di ieri, non è inusuale che molte persone scelgano, per le vacanze estive, una meta montana, a dispetto dei più scontati luoghi marittimi. In realtà, è una scelta azzeccata che riduce lo stress della città, regalando la possibilità di rilassarsi alla frescura per godersi il paesaggio che si disperde davanti ai propri occhi. Anche tu hai deciso di optare per un soggiorno in montagna durante l’estate? Allora non potrai fare a meno di istruirti sull’abbigliamento trekking estivo di cui equipaggiarti!

La montagna, in quanto tale e a prescindere dalla stagione, richiede dei capi specifici, sia se si tratta di una vacanza tranquilla che di un’escursione più “wild”.

Infatti, è opportuno ricordare che l’alta quota può riservare delle sorprese anche in piena estate.

Per questo, è sconsigliato andarci a cuor leggero senza essere preparati in maniera adeguata. Anche una banale raffica di vento improvvisa può causare malanni e acciacchi difficili da debellare in pochissimo tempo.

Sicuramente, quando si pensa ad una settimana in spiaggia, le scelte sul fronte abbigliamento si rivelano ben più semplici. Sarà necessario adoperarsi di costumi da bagno, una compilation di t-shirt e qualche pantaloncino per partire senza troppi pensieri.

Di contro, in montagna la situazione è oggettivamente diversa e, a seconda dei giorni di permanenza, lo zaino che porterai con te raggiungerà un peso specifico da tenere in considerazione.

Allora da cosa si comincia per orientarsi? Ecco una guida che si rivelerà provvidenziale!

L’abbigliamento intimo da trekking estivo

Partiamo dal presupposto principale.

Come dicevano le nostre nonne, il modus operandi del “vestirsi a cipolla” è quello più valido in assoluto, soprattutto quando si ha a che fare con un clima fortemente volubile.

Quando si parla di abbigliamento trekking estivo, il capo a cui si deve pensare subito è indubbiamente l’intimo: il primo a diretto contatto con la pelle.

Sarà necessario optare per un tessuto in grado, non solo di essere confortevole, ma di disperdere sia il calore che l’umidità. Proprio seguendo questa logica, la scelta migliore è legata ad un tessuto tecnico traspirante che presenta tutte queste caratteristiche.

Meglio evitare, insomma, il classico cotone.

Leggi anche i nostri articoli sul miglior intimo da trekking per donna e il miglior intimo da trekking per uomo.

Rientrano nell’abbigliamento intimo anche le calze, un elemento fondamentale per escursionisti e non. Prima sottovalutate nella loro importanza, oggi considerate parte integrante per il raggiungimento di comfort e stabilità.

In estate, quando le temperature sono più elevate, si consiglia un modello in grado di consentire lo smaltimento del calore ed ovviare alla formazione di dolorosissime vesciche.

Per questo motivo, nei tempi più recenti, sono state concepite diverse tipologie di calze, adattabili a tutte le condizioni climatiche.

Se vuoi approfondire i modelli di calze migliori per fare trekking, leggi anche questo articolo.

Trekking caldo
Trekking caldo

La giacca perfetta

La giacca si configura come il capo d’abbigliamento irrinunciabile per antonomasia, sia in caso di alte che basse temperature.

Per andare in montagna, infatti, averla con sé diventa indispensabile e, soprattutto, diventa un valore aggiunto quando ci si avventura in una giornata dedita al trekking. 

Non farti ingannare dal sole che non ti lascia scampo, saprai infatti che la temperatura, quando si è in montagna, cambia drasticamente.

Per evitare quindi di patire le pene dell’inferno, durante un improvviso temporale stagionale, avere nel proprio zaino una giacca impermeabile potrebbe essere una vera e propria salvezza

Ad avvalorare oltre l’importanza della giacca, ci pensano i modelli che sono stati studiati appositamente per essere portati facilmente senza ingombrare troppo.

Alcuni di essi, infatti, si possono “accartocciare” con una semplicità estrema, occupando poco spazio e garantendo un’elevata praticità.

Tra le varie tipologie esistenti sul mercato, spiccano le giacche traspiranti con il cappuccio.

Ancora meglio quelle dotate di un plus: le cuciture termosaldate, studiate per non far entrare acqua in caso di pioggia.

In questo articolo trovi maggiori informazioni sulle giacche softshell da trekking.

I pantaloni ideali

È vero, parliamo di abbigliamento trekking estivo, ma non possiamo di certo optare per un paio di pantaloncini, comodi, freschi e alla moda per andare in montagna.

Il motivo in realtà è molto semplice e altrettanto intuibile: quando si va in montagna bisogna tenere in considerazione alcuni fattori a monte, da cui non si può prescindere.

In primis, dato che si parla di trekking ed escursioni, sarebbe buona abitudine scegliere dei pantaloni lunghi e traspirabili.

Questo perché si presuppone che i percorsi siano lontani dal non essere impervi e fitti, a livello di vegetazione. Ragion per cui, per evitare anche di ferirsi, è meglio partire consapevoli. 

D’altra parte, sappi che esistono alcuni modelli di pantaloni che possono essere trasformabili. Infatti, sono dotati di cerniere alle ginocchia che danno la possibilità a chi li indossa di accorciarli come shorts in base alla necessità del caso.

Leggi in questo articolo, quali sono i migliori pantaloni da trekking.

Scarpe

Si sa, quando si va in montagna è difficile che si decida di star fermi per ore, come si farebbe invece in spiaggia a prendere la tintarella.

Di conseguenza, va messo in conto che si deve camminare: proprio per questa ragione la scelta delle scarpe deve essere tutt’altro che superficiale.

Nonostante la stagione estiva ci seduca orientandoci verso scelte sbagliate, come un paio di sneakers leggere, la montagna resta tale anche durante la stagione del sole. 

Optare per un paio di scarponcini da trekking traspiranti, anche se l’idea fa sudare da fermi, è assolutamente necessaria al fine di preservarci dallo scivolare nei percorsi.

Non esistono, comunque, solo scarpe da trekking invernali. Ne sono state create di apposite proprio per la stagione estiva, in grado di proteggere il piede senza farlo sudare.

In questo articolo, abbiamo raccolto alcune delle migliori scarpe da trekking.

Lo zaino

L’ultimo requisito da soddisfare, e non di certo per importanza, è uno zaino perfetto per le gite in montagna.

Sarà forse scontato dire che si consiglia di affidarsi ad un’attrezzatura apposita, lasciando nell’armadio di casa propria lo zainetto adatto alla palestra e ad altre attività. 

Gli zaini specifici per il trekking sono studiati proprio per assecondare i movimenti di chi li indossa e, soprattutto, in modo tale da evitare un carico eccessivo che gravi sulla schiena del malcapitato. 

Ovviamente, la grandezza dello zaino sarà direttamente proporzionale alla permanenza e al tipo di escursione che si andrà a fare.

Quindi, una volta fatte queste valutazioni, la scelta finale dipenderà da questi fattori.

Pronto a partire? Raccontaci la tua esperienza e la tua attrezzatura nel nostro Gruppo Facebook.

Potrebbero anche interessarti:

Condividi:


Loris

Appassionato da sempre di montagna, sono co-fondatore di Attrezzatura Trekking.
loast.lorisastesano.itinstagram.com/lo.a.stfacebook.com/loastPh


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *