Come iniziare a fare Trekking - Risposte alle 20 Domande più comuni - Pt. 2 - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Loris

Come iniziare a fare Trekking – Risposte alle 20 Domande più comuni – Pt. 2

Vuoi sapere come iniziare a praticare trekking ma non hai idea di dove iniziare?

Nella prima parte di questa serie di risposte alle domande più comuni su come iniziare a fare trekking, abbiamo toccato diversi argomenti tra cui: l’abbigliamento di cui abbiamo bisogno, le scarpe da indossare, come prevenire eventuali vesciche e come utilizzare i bastoncini da trekking. Inoltre abbiamo dato informazioni sullo zaino, sulle calze, sul kit di primo soccorso… insomma un po’ su tutto!

In realtà ci sono ancora almeno altre 10 domande a cui dare risposta a chi, come tu che stai leggendo, vuoi iniziare a fare Trekking.

Allora eccole, iniziamo subito!

11. COME FACCIO A NON BAGNARMI DURANTE IL TREKKING?

Per evitare di bagnarsi durante le escursioni, assicurati di indossare una giacca da pioggia e pantaloni da pioggia di buona qualità, completamente impermeabili. I vestiti completamente impermeabili hanno una fodera traspirante e cerniere sigillate. Se non hanno queste due caratteristiche, è resistente all’acqua e non impermeabile.

È anche importante mantenere lo zaino asciutto in modo da non arrivare a destinazione con vestiti bagnati e un sacco a pelo bagnato.

Consiglio di mettere il sacco a pelo in un sacchetto asciutto e di utilizzare un copri zaino (che si adatti allo zaino). Un’altra opzione è quella di utilizzare una specie di fodera, ovvero una borsa inserita precedentemente nello zaino in cui inserirci tutto all’interno. Fungerà da secondo strato evitando maggiormente il pericolo di bagnare il contenuto dello zaino.

PIANIFICARE CIBO E SPUNTINI

12. QUALI SONO ALCUNI CIBI E SPUNTINI VELOCI DA PORTARSI?

La pianificazione dei pasti è una delle abilità più importanti da avere come escursionista. Si tratta di trovare l’equilibrio tra il gusto e ciò che è pratico da trasportare (peso e scadenza).

L’opzione più semplice è portare con sé alcuni cibi liofilizzati: li potete facilmente reperire alla Decathlon. Sono leggeri, sorprendentemente gustosi e super semplici da preparare (devi solo versare acqua bollente nel sacchetto). Il rovescio della medaglia è che sono costosi (circa 5 euro per una porzione singola).

Se non vuoi iniziare da questi, ecco alcune altre idee.

Colazione: farina d’avena, frutta (fresca o secca), barrette di cereali, pane, miele, marmellata, tè, caffè, succo di frutta.

Pranzo: Classici panini (il salame si conserva meglio per gite di più giorni).

Cena: riso istantaneo, pasta, patate istantanee. Una delle mie preferite è la pasta con aglio olio d’oliva condita con pomodori freschi.

Il caffè non può mai mancare! In questo articolo ti diamo alcuni spunti su come preparare un buon caffè durante i tuoi trekking.

13. ALCUNE IDEE DI SNACK VELOCI MA GUSTOSI?

Noci (mandorle e anacardi), frutta secca, cioccolato, frutta, barrette di cereali, biscotti, formaggio e cracker sono tutti ottimi snack.

14. QUAL È IL MODO MIGLIORE PER POTABILIZZARE L’ACQUA?

Se hai intenzione di bere da un fiume, un lago o un ruscello, dovresti trattarla a meno che qualche guida alpina non ti dica che è sicura da bere.

Esistono alcuni modi per trattare l’acqua: ebollizione, pastiglie, filtri di purificazione e filtri UV.

L’ebollizione è il modo più economico per purificare l’acqua. I lati negativi sono che dovrai accendere il tuo fornelletto sul sentiero per trattare l’acqua durante il giorno e aspettare che si raffreddi prima di berla.

Le pastiglie di purificazione dell’acqua come iodio o biossido di cloro sono super facili da usare ma devi aspettare che funzionino e possono avere un cattivo sapore.

I filtri di purificazione funzionano schiacciando l’acqua attraverso un filtro ceramico o di carbone. Alcuni modelli moderni possono pompare fino a 2 litri al minuto, ma la maggior parte sono molto più lenti di così. Il rovescio della medaglia è la tendenza ad essere ingombranti e richiedono di usare una pentola per raccogliere l’acqua (che può essere fastidiosa durante la giornata).

I filtri UV sono facili da usare, basta premere un pulsante e ruotarlo nella bottiglia dell’acqua per 90 secondi per ottenere acqua potabile e sicura. Questi tendono ad essere l’opzione più costosa ma possono valerne la pena se trascorri molto tempo all’aperto.

15. QUALI BEVANDE VANNO BENE PER IL TREKKING?

Solo bere acqua ogni giorno può diventare noioso, ma portare bevande extra come i succhi non è sempre pratico. L’opzione migliore è quella di optare per bevande energetiche che hanno bottiglie più piccole, pratiche e leggere.

Portare miscele di bevande è anche una buona idea in caso ti dovessi stancare eccessivamente o ammalare. Ad esempio, se non riuscissi a digerire o ingerire alcun cibo, almeno la bevanda ti darà alcune calorie per farti ripartire.

PAURE E PREOCCUPAZIONI

16. E PER QUANTO RIGUARDA GLI ANIMALI PERICOLOSI?

Lupi e cinghiali possono essere la preoccupazione maggiore, oltre a vipere e altre specie velenose. Fortunatamente, imbattersi in una di queste creature raramente porta a comportamenti aggressivi e gli attacchi sono ancora più rari. Infatti, se non saremo noi a dar loro fastidio e faremo sempre occhio a dove metteremo i piedi, abbasseremo di tantissimo la probabilità di essere attaccati.

Prima fare il trekking, meglio informarsi su che animali si possono incontrare lungo il tragitto ed eventualmente come evitarli.

Una tecnica che uso io per evitare di imbattermi in vipere, soprattutto passando tra rocce e pietraie, è quella di canticchiare, parlare a voce alta e pestare un po’ di più i piedi o i bastoncini sul terreno. Producendo più rumore, eventuali animali lo sentiranno già da lontano e si terranno ben alla larga al mio passaggio.

17. SONO FUORI FORMA E NON ABBASTANZA PREPARATO PER I TREKKING DI PIÙ ORE, DA DOVE DOVREI INIZIARE?

Il modo migliore per mettersi in forma per il trekking è uscire a fare escursioni.

Inizia dalle piccole cose, non iniziare dai sentieri più difficili: finirai per odiare il trekking. Piuttosto, cerca di fare un sentiero locale relativamente pianeggiante, che potresti affrontare nel giro di un’ora circa durante il fine settimana.

Leggi anche questo articolo dove ti diamo alcuni consigli su come allenarsi per il trekking.

18. COSA DEVO FARE PER RESTARE IN SICUREZZA DURANTE IL TREKKING?

Rispetto ad altri sport d’avventura, l’escursionismo è una delle attività più sicure, ma sussistono alcuni rischi. Il modo migliore per evitare questi rischi è sapere quali sono come evitarli. Ecco 3 dei più comuni.

Essere impreparati: non sai mai quando il tempo peggiorerà, quindi assicurati di essere preparato al peggio. Preparati l’attrezzatura giusta da portare durante le escursioni.

Perdersi: porta una carta e impara a leggerla.

Non dirlo a nessuno: non importa quanto pensi che il sentiero sia sicuro, fai sapere a qualcuno che stai andando lì e quando possono aspettarti di tornare.

19. NESSUNO DEI MIEI AMICI PRATICA IL TREKKING, COME FACCIO A TROVARE ALTRI APPASSIONATI CON CUI USCIRE?

Se non hai amici o familiari che puoi trascinare all’aperto, ci sono ancora molti modi per trovare amici escursionisti.

Apri google e cerca i club escursionistici vicino al tuo paese/città. Ci sono alcuni siti Web e club che aiutano a connettere gli escursionisti. Inoltre prova a fare la stessa ricerca anche su Facebook per trovare appassionati della tua zona. Puoi anche richiedere informazioni o cercare amici all’interno della Community di AttrezzaturaTrekking.

20. MI DIVERTIRO’?

Questo lo lascio scoprire a te!

Sicuramente, se non hai mai fatto o approfondito questo tipo di sport, avrai comunque provato un’attività nuova. Quello che posso dirti, per la mia esperienza, è che fare trekking mi ha permesso di staccare dalla vita frenetica di tutti i giorni e di apprezzare di più i posti che ho a due passi e la natura. Ma sono soltanto alcuni dei benefici che il trekking mi ha dato e ogni persona proverà emozioni ed esperienze diverse lungo il sentiero. Mi farai sapere le tue? 😉

Ora non ti resta che leggere la nostra guida definitiva sui trekking di una giornata!

Condividi:


Loris
Loris

Appassionato da sempre di montagna, sono co-fondatore di Attrezzatura Trekking.
loast.lorisastesano.itinstagram.com/lo.a.stfacebook.com/loastPh


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.