Bere e mangiare durante il trekking: alcuni consigli - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Alberto

Bere e mangiare durante il trekking: alcuni consigli

Stai cercando qualche consiglio su cosa bere e mangiare durante il trekking? In questo articolo vedremo alcuni consigli.

Iniziamo dal bere

Il primo consiglio per tutti e sempre valido è quello di curare l’idratazione. Soprattutto quando si è in quota e al freddo dove ci si disidrata prima. I liquidi da assumere vanno bene sotto forma di acqua, the, infusi di frutta, succhi di frutta allungati con acqua. Mai bere alcolici!

Anche durante una semplice passeggiata sarebbe bene bere acqua ogni 15 – 30 minuti nella prima ora di sforzo, se è freddo meglio un the caldo alla frutta non zuccherato. Dopo un’ora o poco più di cammino, sarebbe meglio assumere acqua con succo di frutta, the con miele per aiutare a mantenere costante il livello della glicemia e non avere un calo. Importante non esagerare con l’aggiunta di zuccheri perché anche l’eccesso degli stessi provoca un abbassamento della prestazione – ci fa rallentare.

E’ bene ricordare che quando si sente lo stimolo della sete è già troppo tardi. 

Parliamo di cibo

Il consumo energetico cambia per ogni persona e dipende dal sesso, dall’età, dalla composizione corporea personale, riferita in particolare all’entità della massa muscolare ma anche al peso della persona e al suo grado di allenamento.  E’ bene quindi fare attenzione all’alimentazione prima e durante la nostra gita in montagna per non trovarci in difficoltà. Sapere quanto sarà lungo il nostro percorso è fondamentale per calibrare lo sforzo ed il fabbisogno energetico.

Soprattutto per chi fa trekking con costanza è importante avere una buona abitudine alimentare. Ciò non significa restrizione calorica e alimentare. Possiamo anche assecondare i nostri gusti e le nostre esigenze, ma senza esagerare con la scusa “cammino tanto allora mangio a volontà”.

Prima di ogni uscita è importante fare attenzione alla scelta degli alimenti che devono essere digeribili e energetici (e qui diventa importante la scelta del cibo e come viene cucinato per ottenere i piatti migliori, riferiti alle proprietà nutritive).

Nella dieta di ogni escursionista devono essere presenti le vitamine antiossidanti come la C, A, E. La vitamina C si trova in particolare negli agrumi, nelle mele, nei frutti di bosco e nelle verdure. Ricordiamoci che questa vitamina si vanifica alla temperatura e alla luce . La vitamina A, sotto forma di beta-carotene, si trova  nelle carote ed in tutti gli ortaggi di colorazione arancione e rosso. La vitamina E si trova negli oli vegetali, nelle nocciole e nelle noci.

Da ricordare che durante lunghe camminate in montagna e in particolare a quote alte, consumiamo una quantità elevata di vitamina C quindi è importante incrementare il consumo di frutta come mele, frutti di bosco, agrumi.

Bere prima dell’escursione permette di avere una scorta e si consiglia di assumere non meno di mezzo litro di acqua nell’ora precedente la camminata. L’acqua va sempre bevuta a piccoli sorsi e preferibilmente a temperatura ambiente.

Per chi decide di passare una giornata camminando in montagna la prima colazione deve essere abbastanza sostanziosa da consumare e terminare almeno un’ora prima di iniziare la camminata.

Menù di esempio

Un esempio di massima di menù per chi si appresta ad affrontare una giornata in montagna in escursione:

 Colazione: frutta fresca, fette biscottate con burro, miele e/o marmellata, pane integrale o ai cereali con prosciutto o uovo alla coque; latte o yogurt, caffè o the.

Pausa mattino al sacco: frutta secca (fichi, mele disidratate, datteri, uvetta ) o un frutto fresco come una mela, barretta energetica.

Pranzo: nel rifugio: una porzione non abbondante di verdura condita con un cucchiaio di olio di oliva; + cibo a scelta senza esagerare.

Cena a casa: verdura cotta o cruda condita con olio extravergine di oliva e limone, pane, minestrone di legumi e verdure con patate, pesce o formaggio, frutta fresca, pasta asciutta per i carboidrati.

Ricordiamoci sempre di bere acqua, ma la sera, soprattutto se siamo in compagnia…due bicchieri di vino schietto…forse sono più convincenti.

Potrebbero interessarti anche questi articoli riguardanti il bere e mangiare durante il trekking:

Condividi:


Alberto
Alberto

Ho un diploma in Informatica e una laurea in Teologia. Di mestiere sono uno Web Developer, nel tempo libero mi dedico alla montagna e alla scrittura. instagram | Blog


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *