Come riscaldarsi in tenda: 12 Consigli per una notte perfetta! - AttrezzaturaTrekking.it
Scritto da Loris

Come riscaldarsi in tenda: 12 Consigli per una notte perfetta!

Le tende possono essere luoghi freddi e solitari. Meglio dimenticare le notti trascorse in montagna o in un bosco in un sacco a pelo bagnato o senza abbastanza strati. Sapere come riscaldarsi in tenda e stare al caldo durante un’escursione di più giorni è una cosa fondamentale.

Non sapere come riscaldarsi o asciugarsi può trasformare la tua avventura in un’esperienza fredda e scomoda. Noi di Attrezzatura Trekking siamo quindi qui per aiutarti ad avere la migliore esperienza all’aperto. In questo articolo, esaminiamo alcuni suggerimenti su come riscaldarsi in tenda, per aiutarti a dormire al caldo tutto l’anno.

La tenda da alpinismo

Abiti e attrezzatura asciutti

L’umidità sulla pelle come il sudore sottrae il calore dal tuo corpo. Evitalo il più possibile mantenendo asciutta la tua attrezzatura essenziale e soprattutto i tuoi abiti..

Consiglio 1: MANTIENI I TUOI ABITI PER DORMIRE ASCIUTTI

Quando vai a dormire nella tua tenda, indossa un set asciutto di vestiti. Avrai bisogno di un paio di calzini caldi, un comodo set di strati base di abbigliamento che non interrompano la circolazione sanguigna e un berretto caldo. Evita il cotone e i sintetici: il cotone allontana il calore dal tuo corpo.

Uno dei miti più assurdi e diffusi dello stare al caldo in una tenda è che dormire nudi sia la cosa migliore. Solitamente, o almeno per la maggior parte delle persone, l’aggiunta di strati di abbigliamento ti terrà più caldo nella condizioni più disparate. Una ricerca ha testato due soluzioni diverse su due manichini: uno con uno strato di base e l’altro senza, inseriti nei loro sacchi a pelo. Quelli che indossavano uno strato di base risultavano più caldi.

Consiglio 2: MANTIENI IL TUO SACCO A PELO ASCIUTTO

Il secondo consiglio su come riscaldarsi in tenda è quello di mantenere il sacco a pelo asciutto: è davvero importante. È la tua più grande difesa contro il freddo di notte. L’umidità attira via il calore dal tuo corpo. I sacchi a pelo in piuma perdono i loro maggiori benefici quando sono bagnati, riducendo quindi il calore. Conserva quindi il tuo sacco a pelo in qualcosa di impermeabile e asciugalo/controllalo ogni mattina.

Tenda in alta montagna

Portati attrezzatura adatta per mantenere il caldo

Fondamentalmente, stare al caldo è essenzialmente intrappolare il calore. Giacche e sacchi a pelo mantengono il calore generato dal tuo corpo in uno spazio chiuso, rendendoti più caldo. Una migliore attrezzatura manterrà quel calore più a lungo.

Consiglio 3: SCEGLI IL MIGLIOR SACCO A PELO

Un sacco a pelo caldo è la pietra miliare per rimanere al caldo nella tua tenda. Le valutazioni della temperatura del sacco a pelo stanno diventando più precise, ma il modo in cui ciò si sente varia da persona a persona. Jason Stevenson, autore della “Guida completa per idioti al Backpacking e Hiking” consiglia di acquistarne o portarne uno con sé che sia valutato per riscaldare ad almeno 10/15 gradi centigradi al di sotto del minimo notturno.

Consiglio 4: SCELTA DEL MATERASSINO

Dormire a terra con un buon sacco a pelo non sarà caldo come su un materassino ben isolato. Oggi, ci sono tantissime varietà di materassini tra cui scegliere. Non si limitano più alla schiuma rigida a celle chiuse e ai termosaldanti sottili.

Ogni materassino ha un valore R che è la capacità di trattenere il calore. Più alto è il valore R, minore sarà il calore che perderai una volta disteso. Puoi impilare due tappetini e aggiungere i due valori R insieme per un sonno più caldo. Cerca un materassino o una combinazione che abbia un valore R di 5 o più per le notti fredde.

Solo perché un tappetino è gonfiabile non significa che sarà più freddo o caldo. Tutto dipende da quanto isolamento vi è all’interno. Un Exped Airmat Lite 5 ha un valore R di 1,7 che sarà leggero, ottimo per l’estate, ma freddo per l’inverno. Exped DownMat, con un valore R di 8, sarà perfetto per il campeggio invernale.

Consiglio 5: AGGIUNGI PIÙ STRATI

Il quinto consiglio su come riscaldarsi in tenda è quello di dormire su 2 tappetini: ti terrà più caldo di notte ma non deve essere per forza soltanto questa la soluzione. Funzionano anche coperte di lana, coperte termiche di emergenza o vestiti di ricambio. Più metterai strati tra te e il terreno, che risucchia il calore, più al caldo sarai.

Consiglio 5 Bonus: RIDUCI LA CONDENSA NELLA TENDA

In primis, scegliere la giusta tenda, non significa soltanto scegliere quella più leggera, più aerodinamica o più adatta alle proprie esigenze. Significa anche scegliere quella con la migliore aerazione possibile, in modo che si crei meno condensa al suo interno. La condensa infatti può aumentare drasticamente la sensazione di freddo e quindi farti passare una pessima nottata.

Tenda in una notte stellata

Preparati per dormire

Ora che hai la tua attrezzatura, ci vuole un po’ di preparazione prima di iniziare a “contare le pecore”. Così potrai sicuramente dormire al caldo e in una situazione accogliente durante la notte.

Leggi anche i nostri consigli su come dormire bene all’aperto, in questo articolo.

Consiglio 6: BOTTIGLIA DI ACQUA CALDA

Uno dei modi più semplici per generare un po’ di calore in più è creare una “borsa dell’acqua calda”. Versa dell’acqua quasi bollente in una bottiglia e portala a letto con te. Assicurarsi che il coperchio sia ben chiuso. Philip Werner di SectionHiker.com consiglia di posizionarla in punti freddi o dove le arterie sono vicine alla pelle. Così avrai anche una bottiglia di acqua pulita da bere se ti sveglierai assetato.

Consiglio 7: QUALCHE ESERCIZIO PRIMA DI DORMIRE

Alcuni saltini o flessioni faranno fluire il tuo sangue appena prima di entrare nel tuo sacco a pelo. Non esagerare troppo altrimenti inizierai a sudare e ad avere freddo. Puoi anche soltanto provare a cambiarti i vestiti nel sacco a pelo. Di per sé questo sarebbe già un bell’allenamento. 😉

A proposito di allenamento, sei allenato per il Trekking? Scoprilo in questo articolo.

Consiglio 8: CENA RICCA DI GRASSI O SNACK

Per mantenere il metabolismo bello vivo il più a lungo possibile, mangia una buona cena o uno snack prima di dormire.

Raccomandiamo qualcosa ad alto contenuto di proteine ​​e grassi. Il processo di digestione più lento creerà un po’ di calore e ti farà dormire più a lungo.

Consiglio 9: RIMANI IDRATATO MA NON TROPPO

Per avere una buona digestione, devi rimanere idratato. È più difficile notare la sete quando fa freddo. Svuotare le bottiglie d’acqua prima di andare a letto porta però ad aumentare le “tappe in bagno” durante la notte. Sperimenta per vedere come bere.

Leggi in nostri consigli per una buona idratazione in questo articolo. È davvero fondamentale.

Il sacco a pelo

Mentre stai dormendo

Sei tutto chiuso nel sacco a pelo e uscire adesso lascerebbe sfuggire tutto quel calore. Ecco alcuni consigli per non lasciar scappare via il calore.

Consiglio 10: RIPARATI DAL FREDDO NEL TUO SACCO A PELO

L’ultimo consiglio su come riscaldarsi in tenda riguarda i sacchi a pelo a mummia.

I sacchi a pelo a mummia avranno i lacci per stringere il “cappuccio” attorno al viso. Alcuni hanno una striscia di tessuto intorno alla parte posteriore del collo che impedisce al calore di fuoriuscire dalle spalle.

Respirare sempre nel sacco a pelo potrebbe aumentare il calore, ma alla fine quell’aria umida si accumulerebbe e potrebbe rendere il tutto umido. Tieni il naso e la bocca fuori dal sacco a pelo per respirare. È comunque bello respirare aria fresca.

Consiglio 11: ANCHE SE HAI BEVUTO TROPPA ACQUA…

A meno che tu non abbia davvero bisogno di alzarti, rimani nel tuo accogliente sacco a pelo il più a lungo possibile. Se hai bisogno di andare in bagno la notte potresti usare una bottiglia apposita (la chiameremo “gialla”), senza lasciare il sacco a pelo. Tenerlo richiede più energia per tenerlo caldo. Ovviamente, assicurati di poter facilmente distinguere la tua bottiglia “gialla” dall’altra di acqua potabile!

Consiglio 12: SIT-UP SE NECESSARI

Se devi far circolare il sangue nel cuore della notte, i sit-up fanno fluire il sangue senza dover lasciare il sacco a pelo. Ti sveglierai anche con gli addominali fantastici! 😉

Consiglio 12 Bonus: DORMI LONTANO DAI LATI DELLA TENDA

Durante la notte potresti girarti e rigirarti e quindi, pur essendo nel sacco a pelo, potresti trovarti in una posizione differente rispetto a quando sei andato a dormire. Stare troppo vicino ai lati della tenda, potrebbe farti sentire freddo, soprattutto in nottate umide o particolarmente rigide e riscaldarsi in tenda potrebbe risultare davvero difficoltoso. Infatti, i lati della tenda e la tenda stessa, sono la prima barriera contro il freddo e, ovviamente, anche la parte più fredda. Meglio dormire il più possibilmente in posizione centrale e lontana dai bordi della tenda.

Non perderti i nostri consigli su come dormire bene all’aperto in questo articolo.

Tenda al sole

Condividi:




Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *