Hervé Barmasse protagonista a Courmayeur con Scarpa - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Loris

Hervé Barmasse protagonista a Courmayeur con Scarpa

Correndo dei rischi ho compreso il reale valore della vita. Vivo la favola di essere un alpinista, mi sento un privilegiato sotto questo aspetto. Da ragazzino la mia passione era lo sci alpino, ero considerato un talento della disciplina ed il mio sogno era diventare un grande campione. Poi a 16 anni mi sono infortunato gravemente a seguito di un incidente che ha interrotto la mia carriera, ed ho scoperto che la vita ha anche un lato oscuro oltre a quello luminoso”.

Questo il racconto emozionante che l’alpinista Hervè Barmasse ha regalato sabato a Courmayeur (AO), nel corso di un evento organizzato dall’azienda SCARPA per raccontare la bellezza della montagna e l’amore per le sfide in alta quota.

In quel momento così difficile per me – ha proseguito – mio padre mi promise che mi avrebbe portato a scalare la montagna più bella del mondo, il Cervino. Due anni dopo quella promessa divenne realtà: lassù ritrovai la felicità e capii che il mio futuro sarebbe stato scalare le montagne. Quando si è felici non c’è obiettivo che non si possa raggiungere, non c’è ostacolo che non si possa superare, non c’è sogno che non si possa realizzare”.

Nello spettacolare scenario di Skyway Monte Bianco e davanti ad una numerosissima platea, Barmasse ha parlato di alpinismo ma anche di tutela dell’ambiente, toccando temi legati alla sua esperienza personale e sensibilizzando i presenti rispetto alle tematiche legate alla sostenibilità ambientale. “Oggi l’Everest, la montagna più alta del mondo, è anche una montagna di spazzatura, per via del fenomeno dell’alpinismo di massa. Lassù si trovano km e km di corde in nylon abbandonate, con conseguente accumulo di microplastiche in una misura paragonabile a quella presente negli oceani. Io credo che un altro modo di scalare le montagne sia possibile”.

L’incontro, moderato dal giornalista Luca Castaldini, ha visto gli interventi del Presidente di SCARPA Sandro Parisotto e dell’AD Diego Bolzonello, che hanno sottolineato la comunanza di valori tra l’azienda e Barmasse, divenuto di recente Sustainability Ambassador del brand di Asolo, e l’impegno di SCARPA verso un modello di business il più possibile rispettoso dell’ambiente e della società. All’evento ha preso parte anche Federica Bieller, Presidente di Skyway Funivie Monte Bianco.

L’appuntamento ha inaugurato ufficialmente la collaborazione tra SCARPA, azienda italiana leader nella produzione di calzature da montagna e per le attività outdoor, e Skyway Monte Bianco, una partnership che porterà a Courmayeur, nei prossimi tre anni, alcuni eventi istituzionali e sportivi del brand di Asolo.

La nuova cordata nata ai piedi del Monte Bianco unisce la tradizione delle calzature Made in Italy di SCARPA con l’eccellenza dell’ingegneria e della montagna più alta d’Italia di Skyway Monte Bianco. Due realtà che condividono il valore della montagna e il rispetto dell’ambiente alpino e del suo fragile ecosistema.

Condividi:

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Non perderti i nostri consigli e le migliori offerte!

Proseguendo accetto l'Informativa sulla privacy


Loris
Loris

Appassionato da sempre di montagna, sono co-fondatore di Attrezzatura Trekking.
lorisastesano.cominstagram.com/lo.a.stfacebook.com/loastPh


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *