Come preparare e sollevare lo zaino step by step - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Loris

Come preparare e sollevare lo zaino step by step

Se preparato in modo efficiente, uno zaino può contenere una straordinaria gamma di attrezzatura. Ma cosa va dove? Non esiste un modo giusto per preparare lo zaino per i tuoi trekking. Disponi tutta la tua attrezzatura a casa e fai diverse prove di preparazione fino a quando non trovi quello che funziona meglio per te. Usa una checklist come la nostra per assicurarti di avere tutto e prendere appunti sulla tua lista su ciò che ha funzionato bene (o male) dopo ogni trekking. Quindi, come preparare e sollevare lo zaino?

In questo articolo ti diamo alcuni suggerimenti sulla preparazione e spieghiamo il modo corretto per sollevare lo zaino quando è pieno. Uno zaino ben caricato si sentirà equilibrato quando si sorreggerà sui fianchi e non si sposterà o ondeggerà mentre si cammina con esso.

Il contenuto può essere suddiviso in tre zone, oltre alla zona esterna:

  • Zona inferiore: utile per attrezzi ingombranti e oggetti non necessari fino alla preparazione del proprio bivacco o campo.
  • Zona centrale: utile per i tuoi oggetti più compatti e pesanti.
  • Zona superiore: utile per gli oggetti più voluminosi di cui potresti aver bisogno sul sentiero.
  • Tasche per accessori: utili per gli oggetti essenziali di cui hai bisogno urgentemente o spesso.
  • Passanti e lacci di aggancio: ideali per oggetti di grandi dimensioni o troppo lunghi (ad esempio i bastoncini da trekking)

Riempi gli angoli e le fessure fino a quando non hai un carico solido e stabile e assicurati che il peso sia equamente bilanciato su ciascun lato. Stringere le cinghie per comprimere il contenuto e semplificare il carico impedendo che si sposti durante l’escursione.

Se non hai ancora trovato lo zaino giusto per te, leggi i nostri consigli su come scegliere lo zaino da trekking.

Attrezzatura in fondo allo zaino

Gli oggetti voluminosi che non ti serviranno prima di creare il tuo bivacco o campo includono:

  • Sacco a pelo (molti zaini hanno uno scomparto inferiore apposta per contenerne uno).
  • Cuscino per dormire (specialmente se si può comprimere facendolo diventare minuscolo. Ne esistono in versione da campeggio.).
  • Qualsiasi strato, come la biancheria intima lunga, con cui prevedi di dormire.
  • Eventuali scarpe da tenere al campo o scarponcini.

Includere questo tipo di attrezzatura abbastanza “morbida” nella parte inferiore crea anche una sorta di sistema interno di assorbimento degli urti per la schiena e lo zaino.

Parte centrale dello zaino

Inserisci attrezzatura pesante e compatta di cui non avrai bisogno durante la tua escursione. Tutto ciò include:

  • Cibi vari che non siano snack
  • Kit di cottura (pentolino)
  • Fornellino
  • Borracce d’acqua (a meno che non si preferiscano le bottigliette per idratarsi)
  • L’inserimento di oggetti pesanti qui aiuta a creare un baricentro stabile e dirige il carico verso il basso piuttosto che all’indietro. Se posizionata troppo in basso, un’attrezzatura pesante provocherebbe l’abbassamento eccessivo dello zaino; posizionato troppo in alto sarebbe scomoda e poco pratica.

Trasportare bombolette o cartucce del gas per il fornellino? Assicurarsi che siano ben chiuse e non abbiano perdite. Posizionarle in maniera verticale e sotto (o ancor meglio separate) il cibo in caso di fuoriuscita.

Considera di avvolgere oggetti morbidi attorno ad attrezzature voluminose per evitare spostamenti. Usa questi oggetti morbidi per riempire gli spazi vuoti e creare un cuscinetto tra oggetti voluminosi e le tue riserve d’acqua:

  • Parti morbide della tenda
  • Il fondo della tenda
  • Un antipioggia
  • Dell’abbigliamento extra

Parte alta dello zaino

Tutta l’attrezzatura essenziale ed ingombrante di cui potrai avere bisogno durante il trekking:

  • Giacca antivento
  • Giacca e pantaloni in pile
  • Giacca da pioggia
  • Kit di primo soccorso
  • Filtro dell’acqua o depuratore
  • Prodotti per la toilette (carta igienica, fazzolettini e sacchetti)
  • Ad alcune persone piace anche sistemare la tenda nella parte superiore dello zaino per averla rapidamente a portata di mano se il brutto tempo dovesse arrivare prima di arrivare a destinazione.

Tasche laterali

Le tasche si differenziano in base al loro posizionamento: tasche sulla chiusura superiore dello zaino, tasche frontali, tasche laterali e tasche sulla cintura. Alcune tasche hanno anche altre tasche più piccole all’interno. Tutte queste opzioni ti aiutano a organizzare elementi essenziali più piccoli:

  • Carta geografica
  • Bussola
  • GPS
  • Occhiali da sole
  • Protezione solare
  • Burrocacao
  • Lampada frontale
  • Spray
  • Spuntini
  • Bottigliette d’acqua
  • Antipioggia
  • Chiavi della macchina (cerca una clip all’interno di una delle tasche, io le inserisco nella tasca sulla cintura alla vita dello zaino e non la apro mai durante il trekking)
  • Carta d’identità e denaro contante

Passanti e lacci di aggancio

Alcune delle attrezzature più comuni da allacciare all’esterno dello zaino sono:

Tuttavia, poiché questa attrezzatura può impigliarsi sui rami o raschiare contro le rocce, dovresti ridurre al minimo il numero di oggetti che porti all’esterno del tuo zaino.

  • Bastoncini da trekking
  • Pali o bastoni della tenda
  • Ampio materassino
  • Sgabello o sedia da campeggio
  • Piccozza da ghiaccio
  • Ramponi
  • Corda per arrampicata
  • Molti zaini dispongono di appositi passanti, elementi di fissaggio o altre soluzioni di sistemazione per alcune di queste attrezzature. Le cinghie di compressione possono anche essere utilizzate per agganciare attrezzi che semplicemente non possono essere trasportati in nessun altro posto.
  • Ciaspole

Come sollevare lo zaino

Un errore comune dei principianti è quello di sollevare lo zaino da una tracolla. Questo non soltanto può arrecare danno prematuramente alla tracolla, ma rende anche difficile controllare il contenuto quando si cerca di posizionare lo zaino sulla schiena.

Invece, segui questi passaggi e sarai in grado di sollevare lo zaino senza problemi (soprattutto zaini molto pesanti) da terra alla schiena:

  • Allenta leggermente entrambe le tracolle per indossare facilmente lo zaino.
  • Inclina il tuo zaino in posizione verticale a terra.
  • Posizionati frontalmente alla parte posteriore; divarica bene le gambe e piega le ginocchia.
  • Prendi il gancetto sulla parte superiore dello zaino.
  • Solleva e fai scorrere lo zaino fino alla coscia lasciandolo riposare; continua a tenere la mano sul gancetto per mantenerne il controllo.
  • Fai scivolare l’altro braccio e la spalla attraverso una tracolla fino a quando la spalla non tocca l’imbottitura.
  • Piegati in avanti e smuovi lo zaino sulla schiena per posizionarlo correttamente. Ora fai scivolare la mano che teneva il gancetto attraverso l’altra tracolla.
  • Allaccia le cinture e apporta le tue solite regolazioni per indossarlo a pennello.

Fai alcune prove a casa per sollevare lo zaino. Se riesci a rimuovere facilmente (e indossare nuovamente) il tuo zaino ad ogni sosta, puoi far riposare i muscoli affaticati e continuare facilmente l’escursione senza essere troppo affaticato a fine giornata.

Se hai domande su come preparare o su come funzionano alcuni accessori del tuo zaino, unisciti alla nostra Community di AttrezzaturaTrekking e cercheremo di darti tutte le risposte di cui hai bisogno!

In questo articolo ti spieghiamo tutti i passaggi per indossare nel modo corretto lo zaino da trekking.

Condividi:


Loris
Loris

Appassionato da sempre di montagna, sono co-fondatore di Attrezzatura Trekking.
loast.lorisastesano.itinstagram.com/lo.a.stfacebook.com/loastPh


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.