Sconfiggere la Depressione con il Trekking - AttrezzaturaTrekking.it
Scritto da Alberto

Sconfiggere la Depressione con il Trekking

Ansia e depressione sono diventate malattie incredibilmente comuni e diffuse. Oggi esistono una serie di trattamenti diversi per queste malattie (e dovresti sempre discutere i tuoi sintomi con il tuo medico e seguire il trattamento che lui o lei consiglia), troppe persone trascurano uno dei migliori: il trekking. L’escursionismo è spesso molto efficace per alleviare l’ansia e la depressione ed è accessibile alla stragrande maggioranza delle persone. In effetti, ci sono una serie di ragioni per cui il trekking è un modo così eccellente per sentirsi meglio e superare la depressione, vediamole insieme.

L’esercizio fisico promuove la salute mentale

Il Trekking è una fantastica forma di esercizio che offre una varietà di benefici per il tuo corpo. Ti aiuterà a perdere peso rafforzando contemporaneamente i muscoli. E se lo pratichi abbastanza a lungo, probabilmente ti aiuterà ad abbassare la pressione sanguigna e ridurre le tue possibilità di soffrire di ictus, diabete o malattie cardiache. Ma sebbene questi benefici siano tutti chiaramente preziosi, l’esercizio fisico aiuta anche a promuovere un cervello sano. Se le tue escursioni sono abbastanza faticose da aumentare la frequenza cardiaca e farti sudare un po’, probabilmente aiuteranno ad aumentare le dimensioni del tuo ippocampo , la parte del cervello associata alla memoria verbale e all’apprendimento.

L’esercizio fa anche sì che il corpo rilasci fattori di crescita, sostanze chimiche che aiutano a incoraggiare lo sviluppo dei vasi sanguigni nel cervello e supportano la produzione di cellule cerebrali sane. E non preoccuparti, non è necessario camminare a lungo per iniziare a godere di una migliore salute del cervello; la ricerca mostra che anche un’escursione di 20 minuti può migliorare il modo in cui il cervello elabora le informazioni.

Il Trekking è facile ed economico

A differenza di tanti altri trattamenti per l’ansia e la depressione, il trekking è disponibile per quasi tutti, indipendentemente dalle disponibilità economiche. La maggior parte degli italiani vive probabilmente a breve distanza da almeno un sentiero, anche se non è altro che un anello di qualche chilometro attorno al parco locale. Potrebbe essere necessario indagare un po’ per trovare sentieri più lunghi, più impegnativi o più panoramici, sicuramente troverai molte opportunità di trekking nelle tue vicinanze.

Inoltre, l’escursionismo non è un’attività particolarmente costosa. Certo esistono attrezzature con prezzi molto alti, ma per iniziare è possibile investire una piccola somma e avventurarsi sui sentieri. Non è il caso di avere l’attrezzatura perfetta all’inizio, un qualunque completo da palestra, pantaloncini e t-shirt, può andar bene per iniziare un breve trekking estivo. L’unica cosa su cui può valer la pena spendere qualcosa in più sono le Scarpe da Trekking. Queste sono l’equipaggiamento più importante, e tra l’altro possono essere utilizzate anche nella vita di tutti i giorni. Prova a dare un’occhiata alla nostra sezione Offerte, potrai trovare i migliori prezzi online per Scarpe da Trekking.

Il Trekking ti aiuta a disconnetterti dalla vita quotidiana

È probabile che anche tu sia costantemente colpito da stimoli dal momento in cui ti svegli fino al momento in cui la tua testa colpisce il cuscino. Il telefono, la TV e la radio ronzano costantemente di messaggi, informazioni e intrattenimento e probabilmente non hai molto tempo per riflettere in silenzio sui tuoi pensieri. Ma per allontanarti da tutto questo baccano, non devi fare altro che allacciare le scarpe da trekking e partire per un sentiero. A differenza dei nostri quartieri, case e uffici, le aree selvagge sono generalmente tranquille e pacifiche. Questo ti aiuta a liberarti dello stress causato dalla vita quotidiana. La natura che ti circonda durante il tuo trekking può essere molto salutare per sconfiggere la depressione.

Disconnettersi dalla routine in questo modo può essere molto positivo e aiutare a ridurre l’ansia e la depressione. Ovviamente, dovresti comunque portare il tuo telefono con te per motivi di sicurezza, ma ti consiglio di impostarlo sulla modalità “Silenzioso”, almeno finché non tornerai in auto.

Il Trekking offre prospettiva

Spesso, l’ansia e la depressione fanno sì che le persone perdano di vista il quadro generale. Invece di godersi la vita, la depressione blocca le persone su piccole cose negative, come fallimenti o delusioni che per forza di cose si verificano giornalmente. È un meccanismo subdolo del nostro cervello che blocca la nostra percezione e ci impedisce di vivere appieno la vita. Fare escursioni in ambienti naturali può aiutarti a uscire da questo solco e allargare un po’ di prospettiva.

Se, ad esempio, ti trovi sopraffatto da un grande progetto di lavoro in arrivo, potresti scoprire che un’escursione attraverso le montagne locali ti aiuterà a ricordare che il progetto è solo una piccola parte della tua vita, e che c’è un grande e bellissimo mondo là fuori che aspetta che tu te lo goda.

Certo a parole è più semplice, i fatti richiedono impegno, forza e coraggio. Uscire dalla depressione non è facile, ma come in un trekking ogni passo che si fa ci avvicina sempre più alla meta. Iniziare con una breve passeggiata in un parco naturale può già essere un grande passo.

Il Trekking ti aiuta a costruire fiducia in te stesso

Se cammini abbastanza a lungo, inizierai ad avvertire la fatica. I tuoi piedi potrebbero avere delle vesciche, potresti perderti o potresti scoprire che il sentiero che hai scelto era un po’ troppo faticoso. Non scoraggiarti, sicuramente riuscirai a tornare a casa, e ricorda di ciò che hai fatto e dei problemi che hai affrontati. Ciò contribuirà a costruire la resilienza e ad aumentare la tua autostima in molto profondamente. In verità, qualsiasi sfida che affronti e superi ti aiuterà in entrambi questi aspetti, ma farlo nel mondo naturale spesso fornisce i risultati migliori.

Il trekking può aiutarti a trovare la fiducai in te stesso necessaria per uscire da un periodo di depressione e forte stress.

Assicurati solo di non portare questo concetto troppo all’estremo. È sempre bello sfidare te stesso e fissare obiettivi sempre più difficili man mano che avanzi, ma devi tenere a mente la sicurezza. Tieni sempre un cellulare con te in modo da poter contattare l’assistenza se ne hai bisogno e far sapere a qualcuno quando tornerai. Inoltre spesso fare “il passo più lungo della gamba” può essere controproducente. Sfida te stesso, ma gradualmente. La terapia d’urto in questi casi non funziona.

Niente pressione, gareggia solo contro te stesso

Molte persone comprendono i benefici per la salute forniti dall’esercizio fisico, ma non sono interessati a impegnarsi in un’attività competitiva, come iscriversi in palestra o ai circoli sportivi locali. Questo è certamente comprensibile, soprattutto quando ti senti già depresso o ansioso.

Il Trekking è un esercizio fantastico, e per sua natura non è competitivo. Stai solo competendo contro te stesso e, in misura minore, contro Madre Natura. Puoi festeggiare quei momenti in cui fai un’escursione un po’ più in là o completi un giro un po’ più velocemente, ma ci saranno anche giorni difficili, nei quali non riesci ad arrivare dove volevi, ti senti stanco e deluso dalla tua performance. Ebbene non c’è problema, non stai gareggiando con nessuno, nessuno può incolparti di nulla, sii felice di essere uscito e aver vissuto un momento nella natura, tutto il resto non conta. Non importa se esci e fai un’escursione di 1 chilometro o di 50 chilometri: l’unica persona che devi impressionare mentre fai un’escursione sei te stesso.

Il Trekking allevia lo stress

Lo stress è spesso un fattore che contribuisce all’ansia e alla depressione, quindi qualsiasi cosa tu possa fare per alleviare lo stress dovrebbe aiutarti a sentirti un po’ meglio. Il Trekking si adatta sicuramente a questo progetto, in quanto non solo è un ottimo esercizio (che aiuta anche ad alleviare lo stress), ma si svolge in splendidi scenari naturali.

Gli scienziati hanno persino scoperto che trascorrere del tempo nella natura, anche semplicemente guardandola (o meglio ammirandola), aiuta ad alleviare lo stress e ricaricare la mente, il corpo e l’anima. In effetti, guardare un ambiente naturale aiuta a ridurre il dolore e ad accelerare il processo di guarigione. E se fai un’escursione con un amico o una persona cara, spesso scoprirai che questo aiuta ad alleviare lo stress in modo ancora più completo.

Come puoi vedere, il trekking offre una miriade di benefici a coloro che combattono con ansia o depressione. Quindi, trova il sentiero più vicino e inizia a fare trekking. Non dimenticare di parlare della tua ansia e depressione con il tuo medico (e assicurati di essere abbastanza sano per iniziare le escursioni se non sei normalmente attivo), probabilmente anche il tuo medico sarà daccordo nel consigliarti di trascorrere del tempo immerso nella natura.

Condividi:




Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *