Simbologia Carta Topografica: come leggerla - AttrezzaturaTrekking.it
Scritto da Loris

Simbologia Carta Topografica: come leggerla

Esistono in circolazione davvero tante tipologie differenti di carte geografiche. Quelle più utilizzate in ambito escursionistico sono le schematiche e le topografiche. Le carte schematiche sono troppo sintetiche per permettere un orientamento adeguato: prenderemo quindi in considerazione la simbologia della carta topografica.

Oltre alla scala, come abbiamo visto in questo articolo, bisogna tenere in considerazione che ogni carta viene stampata con il Nord Geografico verso l’alto.

Inoltre, in un apposito rettangolo ricavato solitamente all’angolo della carta, viene riportata una legenda della simbologia utilizzata.

Vengono indicati infine anche la declinazione magnetica e l’equidistanza delle curve di livello.

La Simbologia

Possiamo considerare la cartografia proprio come se fosse un mezzo di comunicazione che utilizza dei simboli per dare e trasmettere le proprie informazioni di orientamento.

Si tratta di segni convenzionali tipografici scelti in modo che possano ricondurre facilmente ad oggetti ed elementi della realtà. Ecco che quindi bisognerà conoscere per bene questi segni e simboli: alcuni saranno di facile interpretazione, come fiumi, laghi e strade

Per altri invece, ci vorrà un po’ di pratica, come ad esempio per conoscere le curve di livello, le quote altimetriche, la vegetazione, le opere dell’uomo ed altri elementi.

Ci sono poi tutti i segni che indicano sentieri ed emergenze di particolare interesse (storico, culturale, botanico, archeologico, faunistico ecc.) riportati proprio su ogni legenda delle carte topografiche.

Esempio di simbologia su carta da Orienteering.

Opere umane

Nella simbologia della carta topografica, si tratta di tutte le alterazioni che l’uomo ha apportato sulla natura, come strade, ferrovie, muretti e ponti.

Questi elementi, sulle carte a colori, si distinguono facilmente in quanto hanno colorazione nera.

Fanno eccezione le strade che vengono disegnate con un bordo nero e l’interno rosso, giallo e bianco a seconda dell’importanza.

I sentieri escursionistici vengono indicati in rosso e riportano il numero del segnavia.

È bene comunque guardare la simbologia riportata sulla legenda di ogni carta, per conoscere perfettamente cosa si sta guardando. Inoltre, devi sapere che la larghezza delle strade e degli edifici non è riportata in scala, per questioni grafiche di spazio.

Esempio di simbologia convenzionale per opere umane.

Idrografia

Nella simbologia della carta topografica, tutto ciò che riguarda l’idrografia (ovvero lo studio delle acque del globo) è di facile interpretazione, anche per i meno esperti.

Il tutto viene infatti rappresentato in azzurro sulle carte a colori, trascurando il simbolo specifico per le sorgenti e i pozzi.

Vegetazione

Sembrerebbe essere un elemento di facile interpretazione, in quanto sulle carte a colori il bosco viene rappresentato in verde.

Bisogna però guardare meglio tutte le sfumature che si possono trovare, in quanto potrebbero dare maggiori informazioni riguardo la percorribilità del sottobosco

Simbologia Carta Topografica

Simbologia sulle carte I.G.M in scala 1:25.000

Se ne possono trovare di tre differenti tipi:

  • In bianco e nero: si tratta delle più vecchie. Hanno un’equidistanza di 5 metri delle isoipse e pertanto, nelle zone montuose, le curve sono molto ravvicinate creando vere e proprie macchie scure, poco comprensibili e di difficile lettura. La simbologia è interamente in nero.
  • A tre colori: marroncino per rappresentare la morfologia ovvero le isoipse, le incisioni, la vegetazione e le isoipse. L’azzurro rappresenta l’idrografia e il nero caratterizza le opere umane, le quote e le pareti rocciose.
  • A cinque colori: si tratta delle carte più recenti e, oltre ai colori detti qui sopra, hanno anche l’arancione per rappresentare le strade percorribili in tutte le stagioni e il verde per identificare la vegetazione.
Simbologia Carta Topografica
Esempio di carta topografica IGM 1:25.000 a 5 colori.

Simbologia sulle carte topografiche d’Italia in scala 1:50.000

L’I.G.M ha iniziato la produzione di queste carte dal 1965, ricavandole dai rilievi realizzati per le carte 1:25:000.

Tutta l’Italia è quindi stata “coperta” da 652 fogli, ognuno dei quali comprende un’area di circa 600 chilometri quadrati. Un’area quindi più ampia rispetto ai vecchi quadranti.

Ad oggi non sono presenti ancora in commercio tutte le carte, in quanto il lavoro sta procedendo molto a rilento.

Presentano alcune novità rispetto alla simbologia utilizzata in passato, in quanto rendono l’interpretazione della morfologia del territorio più immediata grazie all’uso di 6 colori e sfumature.

I colori utilizzati in queste carte sono:

  • Nero: per rappresentare vie di comunicazione percorribili solo in bella stagione, sedi umane, limiti amministrativi, toponomastica ad esclusione dei toponimi idrografici ed infine per affioramenti rocciosi.
  • Grigio e azzurrino: per lo sfumo orografico, ovvero per i rilievi montuosi.
  • Verde: per rappresentare la vegetazione.
  • Azzurro: identifica l’idrografia e la relativa toponomastica, le curve di livello sul fondo dei bacini idrici e dei ghiacciai.
  • Viola: per rappresentare le tabelle, i dati relativi al foglio, il reticolato chilometrico e la traduzione in inglese della nomenclatura.
Simbologia Carta Topografica
Esempio carta topografica d’Italia IGM in scala 1:50.000.

Potrebbero interessarti anche:

Condividi:




Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *