Indossare e regolare lo zaino da trekking: guida in 8 passi - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Stefano

Indossare e regolare lo zaino da trekking: guida in 8 passi

La scelta della tipologia dello zaino è molto importante per vivere alla grande un’escursione, e ne abbiamo ampiamente parlato in un articolo dedicato. Ogni zaino però per potere rendere al massimo deve essere regolato correttamente. Andiamo quindi a scoprire come indossare e regolare lo zaino da trekking in maniera ottimale.

Qualche precisazione…

Prima di vedere dal punto di vista pratico come indossare e regolare lo zaino da trekking, è giusto fare qualche premessa.

Il nostro corpo ha un baricentro naturale che si trova nella zona dell’ombelico. Quando andiamo a indossare uno zaino, specialmente se molto pesante, andiamo a spostare questo baricentro verso l’alto e perdiamo così stabilità. Quando questo accade si tende a curvarsi in avanti per andare a ristabilire l’equilibrio. Quindi l’obiettivo di una buona regolazione è quello di riportare il peso verso le anche e l’addome per evitare posture errate che col tempo possono andare a danneggiare muscoli e struttura ossea.

In maniera abbastanza approssimativa si può dire che la giusta regolazione del peso dovrebbe essere al 70% sul bacino e al 30% sulle spalle proprio per andare a salvaguardare la schiena!

Detto ciò capite bene quanto è importante il ruolo della cintura lombare perché sarà proprio quella parte dello zaino a contatto con il corpo dove si concentrerà il peso maggiore.

Un altro aspetto molto importante è che il materiale all’interno dello zaino deve essere caricato correttamente. Dobbiamo quindi distribuire il peso innanzitutto in maniera simmetrica, e cercando di mantenere il peso maggiore vicino alla schiena nella parte medio alta dello zaino. Una volta caricato vanno assolutamente usate le cinghie di compressione per stabilizzare al meglio il corpo dello zaino.

Per scoprire nel dettaglio come riempire in maniera corretta il vostro zaino, leggi l’articolo dedicato.

Detto ciò andiamo a vedere nella pratica cosa dobbiamo fare per indossare e regolare lo zaino da trekking.

Ah non facciamo scherzi! Lo zaino va regolato QUANDO E’ PIENO… mi raccomando.

Gli 8 step per regolare lo zaino

  1. Regolate l’altezza dello schienale. Molti modelli hanno la possibilità di regolare la lunghezza dello schienale o il punto d’aggancio degli spallacci. Prima di iniziare quindi andate a seguire le istruzioni dell’azienda costruttrice e regolate lo schienale in base alla vostra altezza.
  2. Allentate tutte le cinghie. Andate ad allentare la cintura lombare, gli spallacci, il cinturino pettorale, le cinghie di tensione degli spallacci e se presenti anche le cinghie di tensione della cintura lombare. Dovete portarle tutte a fine corsa.
  3. Indossate lo zaino. Mettetevi lo zaino rimanendo chinati in avanti.
  4. Chiudete la cintura lombare. Posizionate la cintura lombare all’altezza dei fianchi e stringete le cinghie. La posizione ideale è andando a coprire l’osso del bacino (cresta iliaca) con la cintura lombare. Evitare di andare a stringere troppo in alto (sul ventre) o troppo in basso (sui glutei).
  5. Regolate gli spallacci. Andate adesso a stringere gli spallacci facendo in modo che aderiscano al corpo senza andare a tendere eccessivamente. Saldi si ma non soffocanti.
  6. Regolate le cinghie di tensione degli spallacci. Ora andate a tirare le cinghie di tensione in modo da avvicinare ulteriormente lo zaino al nostro corpo. Effettuare la stessa operazione anche con le cinghie di tensione della cintura lombare se presenti.
  7. Chiudere il cinturino pettorale. Chiudete il cinturo pettorale e stringete fino a farlo aderire al petto così da scaricare parte del peso degli spallacci sul petto. Inoltre dovete andare a regolare l’altezza del cinturino in modo da tenere liberi i movimenti del petto e, nel caso di utilizzatrici donne, a non comprimere il seno.
  8. Allentate leggermente gli spallacci. A questo punto andate a rilasciare leggermente gli spallacci in modo da riportare il grosso del peso sui fianchi.
Come preparare lo zaino da trekking

Accorgimenti

Una volta partiti per il vostro cammino e aver capito come indossare e regolare lo zaino da trekking, dovrete andare ad apportare piccole modifiche. Quelle che vi consentiranno di essere del tutto a vostro agio con lo zaino in spalla. Solo muovendovi capirete dove dovrete andare ad allentare o stringere certe cinghie per non sentire fastidi o tensioni, ovviamente senza andare a stravolgere il setup iniziale. Ricordatevi che lo zaino deve rimanere il più stabile possibile, deve evitare dondolii e deve essere aderente al vostro corpo.

Se vi trovate in montagna potrebbe aiutarvi andare a “giocare” con il peso e portarvelo di più verso il bacino (in discesa) o verso le spalle (in salita). Questo potrebbe facilitare la percorrenza in questi percorsi.

Vi consigliamo inoltre di provare al meglio lo zaino in negozio per evitare sorprese durante le escursioni. Chiedete di riempire lo zaino con un peso verosimile a quello che caricherete e regolatelo al meglio. Dopodiché (con buona pace del negoziante) tenete lo zaino quanto più tempo possibile addosso mentre vi muovete in modo da capire se fa al caso vostro o meno. Solo così partirete tranquilli col vostro zaino alla prima avventura.

Segui Stefano Marchi sul suo Canale YouTube per tantissimi consigli sul Trekking, attrezzatura e Outdoor!

Condividi:


Stefano
Stefano

Trekking, bicicletta, outdoor, attrezzatura. Riprendo tutto nei miei video su YouTube. • YouTube


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.