Fare Trekking in sicurezza - AttrezzaturaTrekking.it

Fare Trekking in sicurezza

Il trekking è un’attività meravigliosa, permette di stare all’aria aperta, fare movimento e vedere paesaggi bellissimi, ma occorre farlo in sicurezza.

I pericoli sono dietro l’angolo, affrontare sentieri poco battuti e allontanarsi dalla civiltà può essere molto pericoloso.

Vediamo in questo articolo come affrontare i trekking in sicurezza, facendo attenzione a e fattori principali:

  • Fare un piano del percorso
  • Fare un piano di uscita
  • Ricercare e portare l’attrezzatura di sicurezza adeguata. 

1. PIANIFICAZIONE DEL PERCORSO

Un buon piano del percorso serve a due scopi fondamentali:

  • Ti aiuta a perfezionare il tuo itinerario
  • Permette ai tuoi cari di sapere dove ti trovi

Un piano del percorso ben congegnato può aiutare gli altri a trovarti in caso di problemi. Assicurati sempre di lasciare il tuo itinerario a qualcuno di cui ti fidi prima di partire per la tua escursione.

Un buon itinerario dovrebbe includere:

  • Nomi (o coordinate) dei punti di partenza e di arrivo, inclusi i punti di interesse, come i campeggi
  • Distanze di viaggio totali e giornaliere
  • Dislivelli giornalieri
  • Tempo di percorrenza giornaliero stimato (per ogni giorno)
  • Descrizione del percorso, inclusi punti di riferimento e potenziali punti di salvataggio
  • Punti di pericolo, come attraversamenti di fiumi o terreni difficili
  • Orario di partenza
  • Orario di arrivo stimato
  • Ora “Pericolo!“: l’ora in cui amici o familiari dovrebbero allertare le autorità se non hanno avuto tue notizie

2. PIANO DI USCITA

È importante avere un piano di uscita stabilito in anticipo nel caso in cui accada qualcosa di inaspettato mentre sei sul sentiero. Ad esempio, se il tempo peggiora o tu o qualcuno del tuo gruppo vi ferite, dovrete sapere la via più breve per tornare alla civiltà, nel paese o dove farvi raggiungere dai soccorsi.

Ci sono alcune strategie di uscita che puoi utilizzare in caso di emergenza o di maltempo imprevisto. Per esempio puoi:

  • Torna indietro sul sentiero.
  • Puoi trovare un rifugio sicuro dove aspettare l’arrivo dei soccorsi.

3. EQUIPAGGIAMENTO DI SICUREZZA

Si consiglia di portare un fischietto per fare rumore se si è in difficoltà e un cellulare da utilizzare per chiamare i soccorsi (dove prende). 

Ci sono altri dispositivi che potresti prendere in considerazione di portare con te:


– PERSONAL LOCATOR BEACON (PLB)

Questo dispositivo invierà la tua posizione GPS come segnale SOS generale a una squadra di ricerca e soccorso nelle vicinanze. 

Tieni presente che non puoi inviare dettagli con un PLB, quindi i soccorritori risponderanno come se fosse una situazione pericolosa per la vita. 

Utilizza un PLB solo in caso di lesioni gravi o rischio per la vita di qualcuno. 

Un PLB è l’ultima polizza assicurativa nel caso in cui qualcosa vada storto.

– MESSENGER SATELLITARI

Questi dispositivi possono inviare la tua posizione GPS e un messaggio più personale ai contatti che hai scelto in anticipo.

Alcuni messenger satellitari inviano messaggi preimpostati e altri consentono di comporre brevi testi.

In caso di emergenza, puoi utilizzare un servizio di messaggistica satellitare per avvisare i tuoi contatti che possono quindi avvisare i soccorritori.

Tieni presente che i servizi di messaggistica satellitare richiedono servizi di abbonamento oltre al costo del dispositivo per funzionare.

I messenger satellitari sono i migliori per dare tranquillità ai tuoi amici e familiari a casa e per chiamare aiuto in caso di emergenza.

– TELEFONI SATELLITARI

I telefoni satellitari utilizzano i satelliti anziché le reti cellulari standard utilizzate dai normali telefoni.

Ti consentono di effettuare chiamate da luoghi estremamente remoti, ma sono anche molto costosi.

Probabilmente sono eccessivi per tutto tranne che per le spedizioni più estese ed estreme.


Speriamo che questi consigli possano esserti stati di aiuto per affrontare i tuoi Trekking in sicurezza, in ogni caso ricorda sempre che la sicurezza è una questione di testa. Sta a noi decidere se fare una cosa o meno, imparare a gestirsi da soli è molto importante.

Potrebbero interessarti:

Condividi sui social:




Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *