Camminare in salita fa bene ai glutei - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Serena

Camminare in salita fa bene ai glutei

Spesso molti pensano che fare tanto esercizio fisico, sia in casa che in palestra in modo estenuante e senza sosta, sia l’unica soluzione ideale per far del bene alla salute dei propri glutei. Non è proprio così. Si certo è una delle soluzioni, ma non è l’unica. Infatti, intorno al benessere fisico dei glutei c’è molto di più. 

Nel caso si sia tra quelli che preferiscono allenarsi in modo rilassante diversamente da chi lo fa senza fiato, tra i tanti, esiste uno tra i migliori metodi per tenere in forma i propri glutei. Il tutto senza fare incredibili sforzi e rilassando la mente: camminare in salita perché fa bene ai glutei. 

Proprio così: camminare in salita è il modo ottimale per renderli sodi e ben muscolosi. Vediamo di seguito il perché fa bene camminare in salita per i glutei.

I glutei: come sono formati e come allenarli

Iniziamo a capire il perché camminare in salita per i glutei fa bene.

Prima, è necessario capire come sono formati e come allenarli. Questi ultimi sono formati da tre muscoli diversi:

  • il grande gluteo
  • il medio gluteo
  • il piccolo gluteo

Il primo, è definito il muscolo più forte tra i tre. 

Nella nostra società ed ai giorni nostri, rispetto al passato ci sono abitudini diverse come la sedentarietà. Infatti, oltre a diventare più grassi, stando seduti, comporta una diminuzione della funzionalità dei muscoli, tra cui, i glutei.

Facciamo chiarezza: come si comportano i glutei? E perché fa bene proprio camminare in salita per i glutei? Il grande gluteo, ad esempio, agisce su differenti piani di movimento. Mentre il piccolo e il medio aiutano con la rotazione nel movimento. 

Per sapere come si comportano i glutei è chiaro dover conoscere i muscoli che compongono il gluteo, ossia, le fibre muscolari possono agire in maniera indipendente rispetto alle altre fibre che lo costituiscono. Per cui è chiaro che per sapere allenare i glutei bisogna comprenderli appieno. 

Ma qual è il metodo migliore per allenare i glutei? Sicuramente camminare in salita per i glutei è l’allenamento migliore in assoluto. Esistono dei trucchi per allenarsi al meglio e camminare in salita per i glutei. Lo scopriremo strada facendo.

Come allenarsi: camminare in salita per i glutei 

La parte focale è arrivata: come allenarli in salita? Camminare in salita è la cosa fondamentale per l’attività sportiva. Vediamo passo passo come fare. 

Quali sono gli strumenti da utilizzare sempre?

Assolutamente il pedometro e il cardiofrequenzimetro. Questi ti permettono di misurare i tuoi reali livelli di lavoro e quindi anche i tuoi miglioramenti. Con questo strumento puoi aiutarti a stancarti poco e a fare meno fatica per allenarli in salita.

glutei

Come fare la camminata?

Esistono diverse varianti. Ecco quella giusta per camminare in salita per i glutei.

Alcuni si limitano a partire e camminare senza una logica di esercizio e senza un criterio ben definitivo. Camminare in salita è un ottimo modo per allenarsi e riuscire ad avere risultati per l’attività fisica in atto. 

Per quanto tempo bisogna camminare in salita per i glutei?

Sicuramente per iniziare, dalle sei alle 8 settimane con due o tre sessioni diverse. Durante la prima sessione, l’intensità deve essere media e la camminata in salita per i glutei sarà tranquilla.

Invece, nella seconda sessione, bisogna curare la stessa intensità ma ripetere la camminata in salita per i glutei per due volte.

Mentre quando si arriva alla terza sessione cambia l’intensità, quindi diventa alta e l’esercizio camminata per i glutei in salita si deve ripetere per tre volte.

Si tratta di un programma molto semplice per avere buoni risultati solamente grazie a delle camminate in salita per i glutei.

E dopo questo primo procedimento? Si noteranno i primi risultati. Sicuramente si rimarrà esterrefatti e nel caso, si potrà continuare con esercizi uguali ma avanzati. Quali? Sempre camminare in salita e con diversi vantaggi. 

Si possono individuare salite con scale, doppi scalini, tripli ecc, e allenarsi sempre meglio per una camminata in salita. In questa fase si è già tonici ed è il momento in cui si alza il livello.

Quanto sforzo e tempo ci vuole per allenare i glutei 

Sicuramente dopo aver letto tutto ti starai chiedendo: quanto sforzo e tempo ci vuole per allenare i glutei e camminare in salita?

Una domanda saggia e non indifferente. Ma non c’è da preoccuparsi.

Anzi, bisogna stare tranquilli perché innanzitutto, camminare in salita per i glutei, è il miglior modo per tonificarli senza fare troppo sforzo rispetto a tutti gli altri esercizi e allenamenti esistenti.

In più, ci vuole poco tempo. 

Per cui allenare i glutei e camminare in salita è la formula perfetta. Poi sicuramente il tempo e lo sforzo sono relativi e soggettivi e dipendono da persona a persona. Ma se fissi l’obiettivo e segui esattamente e alla perfezione questi consigli, non ti stancherai, farai poco sforzo, userai poco del tuo tempo e sicuramente avrai un fondoschiena tonico e ringrazierai l’allenamento. 

Camminare in salita è davvero la soluzione migliore per farlo subito e con poco sforzo. Per prima cosa bisogna che ci sia nella mente tanta voglia di farlo, impegno, costanza e determinazione. Senza ciò, puoi dimenticare di averli sodi.

Un numero e un tempo medio per avere glutei tonici e sodi alla massima potenza ed essere arrivati ad un livello avanzato, è dai tre ai sei mesi.

Ottimo risultato vero? Camminare in salita per i glutei non solo fa bene e rende l’allenamento di una facilità unica: ma il risultato? Si vede subito, e si tratta di risultati davvero ottimali. 

Ovviamente se hai voglia di risultati più immediati, puoi tranquillamente ottenerli in meno tempo, ma ricordati che lo sforzo sarà maggiore. 

In conclusione, camminare in salita è il perfetto allenamento per avere risultati immediati, indolori e sicuramente ottimali. Si tratta veramente di un allenamento che batte tutti gli altri per questione di tempo e di sforzo. 

Potrebbero interessarti anche:

Condividi:


Serena
Serena

"Muntagnina d.o.c." Sono circondata dalle montagne e le vivo giorno per giorno.


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.