Guida Trekking: il top delle ciaspolate in Trentino - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Daniela

Guida Trekking: il top delle ciaspolate in Trentino

Camminare con le racchette da neve è un’attività che conta sempre più appassionati e consente la libertà di avere un rapporto con la montagna non vincolato alla presenza di impianti o alla bella stagione. Chi ama ciaspolare non potrà che apprezzare il lavoro che Maurizio Marchel ha pubblicato, presso Athesia – Tappeiner: “In vetta con le ciaspole nel Trentino”. Non solo perché propone percorsi di eccezionale bellezza ma perché porta i camminatori lì dove spesso non si pensa di poter arrivare con le ciaspole: in cima alle vette, in uno degli scenari montani più belli del mondo.

Come è realizzata la Guida

Questa guida si propone, e realizza, un obiettivo ambizioso: offrire agli appassionati le indicazioni per gustarsi percorsi un po’ alternativi alle passeggiate facili che si concludono con la sosta in affollato rifugio. E’ possibile, invece, con le ciaspole ai piedi arrivare sulle cime, anche di montagne doc come quelle del Trentino. L’autore lo sa per esperienza personale, avendo percorso, anche più volte, ciascuno degli itinerari descritti. Il libro descrive, 60 ascensioni in vetta nello straordinario scenario invernale dei monti trentini, dando di ognuna accurate indicazioni del percorso e riprese fotografiche al suolo ed aeree. Davvero preziose, queste immagini dall’alto che corredano ogni descrizione, perché offrono la possibilità di vedere tutto il percorso, segnalato da un intervento grafico che rende perfettamente l’idea del tragitto che ci si troverà a compiere. Non manca, ovviamente, la scheda tecnica, che oltre ai consueti parametri di lunghezza, dislivello (dove per dislivello si intende quello complessivo ed effettivo e non la differenza matematica tra punto più alto e punto più basso), durata e difficoltà offre anche quelli relativi all’esposizione e al rischio valanghe. Una eccellente capacità di sintesi fa sì che in sole due pagine vengano offerte tutte le indicazioni necessarie, incluse quelle fotografiche. Non manca un efficacissimo indice, nella terza di copertina e risvolto, che consente di avere in un unico colpo d’occhio il quadro completo di tutte le escursioni proposte, con relativi parametri. Davvero un’ottima cura editoriale.

Gli itinerari e percorsi descritti

Gli itinerari sono tutti nella provincia di Trento e si distribuiscono fra la zona occidentale, il settore meridionale, ed infine l‘area orientale. Vengono raggruppati in cinque grandi zone: Val di Non e Val di Sole (7), Giudicarie e Rendena (6) Trentino meridionale (15) Lagorai (25) Fiemme e Fassa (6).

Per la maggior parte si tratta di percorsi di livello facile o medio, dai 200 ai 500 metri di dislivello, che consentono di raggiungere cime svettanti, per la maggior parte, oltre i 2000 metri e in parecchi, interessanti casi, si avvicinano ai 3000, per superarli in un caso, quello della Cima Presena (3069 mt), che si raggiunge dopo 1300 metri di dislivello, in un percorso classificato come difficile ma di grande fascino. Non è indispensabile, però, una quota particolarmente elevata, basta raggiungere altezze più modeste per godere, comunque, di panorami a perdita d’occhio che spaziano sulle catene circostanti e che costituiscono la migliore delle motivazioni. La durata indicata è calcolata in base a un presupposto tempo di percorrenza di 300 metri di dislivello all’ora, ma il suggerimento è di riparametrarli in base alla propria esperienza.

Ulteriore punto di forza di queste proposte, è che in molti casi consentono di scoprire zone poco frequentate, spesso meta di scialpinisti, e di una bellezza magica.

Conclusioni

Se vi trovate in Trentino, volete andare in Trentino o volete programmare una vacanza a base di ciaspole, questo è un prodotto di cui non dovete fare a meno e che vi consentirà di vivere esperienze emozionanti. L’importante, come precisa lo stesso autore, è avere una minima esperienza di montagna che consenta la valutazione delle condizioni al momento della partenza e durante l’escursione. Si tratta non solo di scegliere l’itinerario più adatto alle proprie capacità (cosa che questa Guida consente di fare con tutti gli elementi) e alla propria condizione fisica ma anche di stabilire momento se ci sono rischi da evitare, primo tra tutti quello delle valanghe. Con questo, e con l’opportuno equipaggiamento, c’è tutto ciò che serve per partire e fare un pieno di bellezza.

Potete acquistare la Guida a questo link: www.athesia-tappeiner.it/it/9788870737592

Potrebbero interessarti anche:

Condividi:


Daniela
Daniela

Vivo a Roma e in Trentino. Giornalista professionista, appassionata di outdoor, scrivo prevalentemente sulle tematiche legate alla montagna, al trekking e ai cammini. Mi piace condividere le meraviglie che incontro, e per questo collaboro all’organizzazione di trekking in posti poco conosciuti, dal Molise all’Australia.
[email protected]


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.