Abbigliamento per Ciaspolata: cosa indossare - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Loris

Abbigliamento per Ciaspolata: cosa indossare

Ascolta l’audioguida:

Le ciaspole sono una delle attività invernali più popolari per il fitness e per stare all’aria aperta anche durante l’inverno. Tuttavia, prima di intraprendere la tua escursione invernale, devi essere consapevole che ciò che indosserai influenzerà notevolmente la tua esperienza. Visto che affronterai per lo più condizioni meteorologiche avverse, sapere quale abbigliamento per ciaspolata indossare è fondamentale e di massima importanza.

Esamineremo alcune cose utili che dovresti sapere in modo che tu possa vestirti adeguatamente per un bel trekking sulla neve.

abbigliamento per ciaspolata

Consigli sull’abbigliamento per Ciaspolata

Quando si tratta di ciaspolate, tieni a mente questi tre suggerimenti:

  1. Come al solito, è consigliato vestirsi a strati, per le mutevoli condizioni meteorologiche.
  2. Non tutti i materiali e tessuti sono uguali. La scelta del materiale appropriato (traspirante) per i tuoi vestiti è fondamentale.
  3. Proteggi sempre le tue estremità, per stare al caldo ed evitare i rischi che si corrono con il freddo eccessivo.

Ciascuno di questi tre suggerimenti verrà ripreso nel dettaglio qui di seguito. Pronto a scoprire quale abbigliamento per ciaspolata indossare?

In fondo all’articolo troverai anche una lista veloce di tutto ciò che ti servirà per la tua escursione con ciaspole, così da non dimenticare nulla.

Vestirsi a strati

L’inverno è sinonimo di tempo e condizioni meteo che cambiano rapidamente, quindi, devi assicurarti di essere comodo, caldo e al sicuro. Il modo migliore per farlo è vestirsi a strati in modo da adattarsi facilmente al tempo e al livello di fatica, sforzo e sudorazione durante il trekking.

In seguito, ti indichiamo tre livelli di strati dell’abbigliamento per ciaspolata ma, a seconda della temperatura, potrebbero non essere necessari tutti e tre. Nei giorni più caldi (ovviamente senza pioggia o neve), lo strato indicato come intermedio potrà fungere da strato esterno.

Strato Base

Lo strato base è quello più a stretto contatto con il tuo corpo, come una maglia aderente o un paio di collant termici. Dovrebbe assorbire l’umidità o allontanare l’umidità dalla pelle.

I materiali comuni dello strato di base sono poliestere / sintetico, lana o seta. Le informazioni su questi tessuti sono disponibili più avanti nell’articolo, nel paragrafo Materiali e Tessuti Consigliati.

Anche gli strati base sono disponibili in diversi “pesi”: leggero, medio e pesante. Come indicato nei nomi, gli strati di base leggeri avranno un tessuto più sottile. A meno che non sia una giornata insolitamente calda o fredda, gli indumenti intimi di peso medio si comportano bene nella maggior parte delle uscite con le ciaspole.

Strato intermedio

Gli strati intermedi nell’abbigliamento per ciaspolata, sono pensati per fungere da isolante durante il tuo trekking all’aperto. I tessuti isolanti più includono sintetici, lana, pile e piumino.

Come già citato precedentemente, a seconda della temperatura e delle condizioni meteorologiche, il tuo strato intermedio potrebbe fungere anche da strato esterno. Ad esempio, in una giornata più calda e asciutta, una giacca in poliestere potrebbe tenerti caldo e asciutto durante l’escursione e non sarebbe necessario alcuno strato esterno.

Invece, se il tempo è molto più freddo o se nevica abbondantemente o in maniera continuativa, quella stessa giacca in poliestere non fornirebbe né il calore né l’isolamento necessari in condizioni tali di bagnato. Quindi, potresti assolutamente indossare quella giacca in poliestere come strato intermedio, ma dovresti anche indossare uno strato esterno sopra, per adattarti alle condizioni e ottenere maggiore riparo.

Qui trovi alcuni esempi di indumenti per lo strato intermedio:

  • Pantaloni in pile o poliestere.
  • Un maglione di lana o una giacca in pile (se con cerniera puoi regolarti meglio durante il trekking, in caso di caldo o sudorazione eccessiva).
  • Piumino con guscio interno.

In questo caso, sono perfette le giacche Softshell, leggi in questo articolo quali sono le migliori.

Strato esterno

La caratteristica più importante di uno strato esterno dell’abbigliamento per ciaspolata, è proteggerti dalle intemperie come vento, pioggia o neve. Per questo motivo, ti consigliamo di scegliere uno strato esterno che sia impermeabile e in grado di respingere il vento, come una giacca a vento o una giacca hardshell, per tenerti caldo e asciutto. Ad esempio, potresti usare:

  • Pantaloni impermeabili e traspiranti.
  • Parka isolante impermeabile e traspirante o giacca esterna, come una giacca a vento.
abbigliamento per ciaspolata

Materiali e tessuti consigliati

Il materiale è spesso una delle parti meno considerate quando si decide cosa indossare durante i propri trekking con le ciaspole. Solitamente si pensa che qualsiasi indumento pesante possa andare bene, senza valutarne effettivamente il tessuto. I migliori materiali per le attività invernali all’aperto sono la lana, i materiali sintetici (poliestere, nylon, misto) e la seta. Tutti questi materiali tengono il sudore lontano dal corpo e ti tengono caldo quando fa freddo, pur essendo traspiranti.

Un materiale che devi evitare di indossare quando fa freddo (ma anche quando fa caldo in realtà) è il cotone. Il cotone assorbe l’umidità e la mantiene vicino al corpo e può darti una sensazione di freddo molto più velocemente rispetto ad altri tessuti.

Lana

C’è un motivo per cui la lana è stata utilizzata per secoli dalle culture dei Paesi nordici e non solo. La lana tradizionale e la lana merino sono isolanti, leggere, confortevoli e traspiranti. Entrambe le varietà di lana tengono l’umidità lontana dal corpo assorbendola direttamente. 

Infatti, la lana può trattenere una quantità significativa di umidità, pur mantenendo chi la indossa asciutto, regolando la temperatura e limitando gli odori. Ha anche alcune proprietà idrorepellenti naturali quindi, se inizia a nevicare durante il tuo trekking, inizialmente fornirà comunque isolamento. Detto questo, poiché la lana assorbe l’umidità, si asciuga lentamente e diventa più pesante quando è bagnata.

La lana è la scelta ideale per strati base o strati intermedi nell’abbigliamento per ciaspolate più lunghe e intense.

Se usi la lana, ricorda che dovrai averne maggiore cura durante il lavaggio. Alcuni persone non amano molto gli indumenti in lana in quanto tende a prudere. La lana inoltre, può essere più costosa di altri materiali in commercio, ma vale la pena investire in un buon capo di lana in modo da poter fare una ciaspolata confortevole, al caldo e all’asciutto.

Misto poliestere o sintetico

Poliestere, nylon o miscele sintetiche, sono materiali comuni per strati di base o strati intermedi nell’abbigliamento per ciaspolata. Questi materiali sono leggeri e traspiranti. Mantengono l’umidità lontana dal corpo attraverso il suo assorbimento, che ne facilita l’evaporazione. Le proprietà di assorbimento dell’umidità di questi tessuti li rendono anche veloci nell’asciugatura.

Poliestere, nylon e sintetici sono meno costosi e più facili da lavare e mantenere, rispetto alla lana. Tuttavia, non regolano la temperatura come la lana, né hanno resistenza agli odori.

Le miscele sintetiche sono un’ottima scelta per semplici trekking con le ciaspole o per chi non suda molto.

Seta

La seta è un materiale incredibilmente leggero e morbido da utilizzare nell’abbigliamento per ciaspolata, ancor più dei sintetici o della lana. Ha anche proprietà di assorbimento dell’umidità, mantenendola lontano dalla pelle, pur rimanendo traspirante. Inoltre, la seta si asciuga molto rapidamente.

Tuttavia, la seta non fornisce tanto calore quanto il poliestere o la lana. Inoltre non è così durevole e richiede un’attenzione particolare durante il lavaggio. Pertanto, meglio utilizzarla come biancheria intima lunga sotto le parti superiori o inferiori, durante i trekking più freddi con le ciaspole.

Pile

Il pile rappresenta un’eccellente scelta di tessuto a strato intermedio. È un tessuto sintetico traspirante (non assorbente) e spesso paragonato alla lana. Entrambi sono tessuti molto traspiranti. Inoltre, il pile è meno costoso della lana, più leggero e non dà prurito.

Ma, se messo a dura prova sotto un’importante nevicata, il pile perde le sue proprietà isolanti quando si bagna, pur asciugandosi rapidamente. In generale, inoltre, il pile non fornisce lo stesso isolamento della lana.

Il pile quindi, si addice maggiormente per coloro che non sopportano la sensazione di prurito della lana o fanno trekking occasionali e semplici; la scelta del pile si rivelerà ottima soprattutto per la convenienza e le proprietà del tessuto.

Piumino e Piumino sintetico

Piumino e piumino sintetico sono spesso i materiali utilizzati negli strati intermedi ed esterni nell’abbigliamento per ciaspolata. Entrambi forniscono isolamento, tuttavia, il piumino sarà più caldo e meno ingombrante di un piumino sintetico. Quest’ultimo, ha una migliore resistenza all’acqua se bagnato perché è realizzato con materiali che assorbono l’umidità.

Durante le ciaspolate, consigliamo quindi di portare un piumino o un piumino sintetico. È un ottimo strato isolante per le basse temperature. Allo stesso tempo, se il clima diventa troppo caldo, è molto leggero e facilmente comprimibile in uno zaino.

trekking ciaspole

Proteggi le tue estremità

Scarpe per ciaspole

Si è sempre in difficoltà nello scegliere la scarpa giusta per una ciaspolata: troppo pesante? Troppo poco isolante? Ma queste non sono scarpe estive? Per questo, anche le calzature richiedono un po’ di attenzione.

Poiché gli scarponcini sono ovviamente la scelta migliore, hai bisogno di calzature che siano sia impermeabili che isolanti, con tomaia in pelle o gomma e suola spessa. Anche gli scarponi da trekking in pelle impermeabili andranno benissimo.

Hai bisogno inoltre di calze sintetiche o di lana e traspiranti in quanto ciò contribuirà a mantenere i piedi asciutti e caldi, cosa importante per le ciaspolate.

Mani e testa

Le mani e la testa devono essere sempre ben coperte e al riparo, non solo per evitare la perdita di calore corporeo o per proteggerti dalle scottature, ma per mantenere la testa e le mani calde. Pertanto, per completare l’abbigliamento per ciaspolata, un berretto e dei guanti sono un must, assolutamente da avere con sé. Anche in questo caso, i materiali sintetici o la lana si comportano al meglio. Un passamontagna, una fascia per la testa o un berretto normale andranno benissimo per trattenere il calore.

Guanti e cappelli di lana aiuteranno a mantenere il calore e ad allontanare l’umidità dal corpo.

Inoltre, i guanti dovrebbero essere ovviamente impermeabili, poiché è fondamentale mantenere le mani calde e asciutte.

Accessori aggiuntivi

Quando si tratta di accessori, tutto dipende da che trekking intendi fare. In genere, crema solare, occhiali da sole, snack, cibo e acqua sono le cinque cose principali a cui pensare.

Consigliamo vivamente di portare con te alcuni snack o barrette energetiche, poiché le ciaspole fanno bruciare molte calorie all’ora.

Inoltre, un kit di primo soccorso, un accendino o dei fiammiferi, così come un coltellino svizzero, potrebbero tornare utili in caso di emergenza.

Non ti resta che scegliere le Ciaspole per i tuoi trekking: leggi questo articolo per sapere tutto!

abbigliamento per ciaspolata

Abbigliamento per ciaspolata: la Checklist

Nello zaino

Il consiglio, è quello di portare uno zaino abbastanza capiente da contenere eventuali strati che ti toglierai durante la ciaspolata. Inoltre, potrai persino legare le ciaspole allo zaino se la prima parte della tua escursione non sarà coperta di neve.

Leggi anche:

Come scegliere le ciaspole

Le 10 Migliori Ciaspole

Trekking con ciaspole: guida per principianti

Condividi:


Loris
Loris

Appassionato da sempre di montagna, sono co-fondatore di Attrezzatura Trekking.
loast.lorisastesano.itinstagram.com/lo.a.stfacebook.com/loastPh


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.