Fatica a camminare in salita: tecnica e rimedi - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Alberto

Fatica a camminare in salita: tecnica e rimedi

Camminare in salita è un sacrificio per tutti, nello stesso tempo porta grandi benefici come rassodare i glutei, dimagrire, migliora le funzioni cardio respiratore e forma il carattere, per di più: aiuta a superare le difficoltà. Per questo motivo è ottimo farlo, ma si fa fatica a camminare in salita. 

È vero, camminare in salita è vantaggioso, per questo motivo bisogna sapere le tecniche e i rimedi corretti. Per passare da principiante a professionista e godere di tutti i vantaggi che la camminata in salita porta, devi appuntarti per forza i seguenti rimedi e le prossime tecniche professionistiche che leggerai.

Tecniche e rimedi, insieme, formano un professionista in grado di fare meno fatica a camminare in salita e anche farlo bene. Per ottenere il risultato desiderato e affrontare bene questo discorso, abbiamo pensato di aggiungere anche alcuni piccoli e semplici consigli in più per non perdere d’occhio l’obiettivo e raggiungerlo al cento per cento. 

Nel caso in cui tu sia un principiante, sei nel posto giusto perché oggi introduciamo tantissimi concetti per questo tipo di allenamento. Un allenamento efficace, in alcuni casi anche doloroso se non si considerano determinati modi di farlo con il minor sforzo possibile.

Vediamo le tecniche e i rimedi migliori.

Perché si fa fatica a camminare in salita

Come fare per fare meno fatica a camminare in salita? Scopriamolo insieme.

Meglio capire il perché come primo passaggio e muoversi di conseguenza. 

Si fa fatica a camminare in salita di più rispetto a fare la stessa azione in pianura. Questo si può spiegare semplicemente attraverso delle formule matematiche e fisiche. 

I nostri muscoli per camminare devono muoversi in due fasi: appoggio ed oscillazione. Immagina gli stessi muscoli che si muovono in salita. Per di più, i nostri piedi, nell’atto del camminare, si devono considerare diverse fasi, come quella di appoggio o di sospensione o quella di distacco e molte altre. 

Per cui si fa fatica a camminare in salita, ma non preoccuparti. Di seguito, leggerai diverse tecniche e rimedi ma anche consigli a riguardo.

fatica a camminare in salita

Migliori tecniche per fare meno fatica a camminare in salita

Per fare meno fatica a camminare in salita possiamo considerare le migliori tecniche testate e con risultati:

  • Camminare con un buon equipaggiamento 
  • Seguire a passo il proprio ritmo
  • Fare soste ma senza esagerare

Per camminare in salita e fare meno fatica è meglio concentrarsi su tecniche veritiere e valide e, per affrontarla nel migliore dei modi, bisogna assolutamente adottare alcune tecniche, e questo non è affatto scontato:

  • Cerca di mantenere un passo e un ritmo costante
  • Non piegare troppo il ginocchio e non fare passi lunghi
  • Recupera il fiato tramite delle soste ad intervalli regolari. In questo caso approfitta per fare uno spuntino e soprattutto per bere un po’ di acqua
  • Appoggia sempre bene tutto il piede a terra
  • Utilizza dei bastoni da trekking per facilitare la camminata

Meno fatica a camminare in salita e più vantaggi per l’aspetto fisico, l’allenamento.

Non è necessario sforzarsi e fare tanta fatica se esistono rimedi e tecniche in grado di facilitare l’attività fisica che si sta andando a fare. Per questo motivo è necessario considerare tutte le tecniche e i rimedi migliori, proprio come ti abbiamo spiegato qui sopra.

Scopriamo adesso invece, i rimedi necessari da attuare al cento per cento per ottenere benefici nel breve periodo.

Tre rimedi per non fare fatica a camminare in salita

Non fare fatica a camminare in salita si può, e abbiamo scoperto come tramite alcune tecniche. Non ci rimane che sapere i rimedi migliori:

  1. Considerare il baricentro
  2. Controllare il fiato in salita
  3. Procurare zaino adatto e bastoni da trekking

Per non fare fatica a camminare in salita, questi tre rimedi sono da tenere in considerazione, perché basta arretrare il baricentro in discesa oppure spostarlo in avanti per accelerare.

Mantenere una postura corretta è importante poiché aiuta il baricentro e adegua in maniera corretta la posizione del bacino. In questo modo non scivolerai in nessun momento e farai meno fatica a camminare in salita.

Invece, seguendo un’andatura costante e regolare aiuterai il baricentro a restare equilibrato e così facendo ridurrai i momenti di stanchezza. 

Il motivo del perché controllare il fiato è importante è che diminuisce la probabilità di cadere e aumenta la probabilità di tenersi in equilibrio.A iuta a fare meno fatica a camminare in salita e supporta le fermate e le soste in maniera assolutamente regolare. Altrimenti dovresti fermati in continuazione e di conseguenza stancarti maggiormente.

È molto importante procurarsi uno zaino di materiale leggero, che supporti il minimo indispensabile per questo tipo di attività e soprattutto aiutarsi con i bastoni da trekking.

Questi tre rimedi sono sicuramente i più efficaci per non fare fatica a camminare in salita.

Alcuni consigli per affrontare una camminata in salita senza fatica

Dopo aver appuntato le tecniche e i rimedi necessari per non fare fatica, si può passare a dei semplici consigli per una camminata in salita. 

Ecco alcuni consigli:

  • Non incrociare mai le gambe senza conoscere la tecnica del passo incrociato altrimenti rischi di cadere soprattutto in discesa
  • Evita assolutamente di correre e non farlo per nessun motivo al mondo
  • Quando puoi, e nella maggior parte dei casi in cui il sentiero è complicato, osserva e guarda con attenzione il terreno in anticipo. Così facendo puoi individuare i punti maggiormente critici ed evitarli
  • Non tenere le mani in tasca per nessuna ragione

Potrebbero anche interessarti:

Condividi:


Alberto
Alberto

Ho un diploma in Informatica e una laurea in Teologia. Di mestiere sono uno Web Developer, nel tempo libero mi dedico alla montagna e alla scrittura. instagram | Blog


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *