Perdere peso con il Trekking - AttrezzaturaTrekking.it
I Am Montanaro
Scritto da Loris

Perdere peso con il Trekking

Il trekking, meglio conosciuto come escursionismo, è una tipologia di attività motoria che sta prendendo piede negli ultimi anni tra giovani e adulti. Inoltre, è molto diffusa l’idea che si possa perdere peso con il trekking in modo semplice e divertente, stando all’aria aperta. Scopriamo come.

Cos’è il trekking: come perdere peso camminando

Il trekking è uno sport che mette insieme la passione per la camminata e l’amore per la natura.

Il trekking si svolge di solito su percorsi già tracciati, in pianura o anche in montagna. In base al tuo livello potrai scegliere se percorrere dei sentieri di trekking più agevoli o più estremi. Infatti, l’escursionismo prevede anche delle attività su terreni dissesti e impervi che solo camminatori con un po’ più di esperienza sapranno affrontare senza timore.

Per fare trekking bisogna essere ben preparati e attrezzati.

Occorre disporre di uno zaino con molte tasche per portare con sé i beni di prima necessità, utili anche quando si è in alta quota. Sarà necessario conoscere bene le tappe e avere con sé una carta topografica o digitale, avere poi delle sufficienti scorte d’acqua, abbigliamento consono e particolari calzature.

L’escursionismo oggi viene praticato anche per fare sport. Infatti si può davvero perdere peso con il trekking, esistono dati certi sulle calorie bruciate camminando e sul rassodamento di alcune parti del corpo, come i glutei.

perdere peso con il trekking

Perdere peso con il trekking: come dimagrire camminando

Se sei un amante delle camminate in montagna e allo stesso tempo desideri rassodare i muscoli, forse non sapevi che si può perdere peso con il trekking.

Questa attività ti consente infatti di bruciare molti grassi stando in mezzo alla natura incontaminata. Nessuno sport ti sarà mai sembrato così coinvolgente!

Ma come fare?

Innanzitutto occorre sapere che passeggiare in montagna fa molto bene, oltre a svagare la mente è un esercizio che ti aiuta davvero a tenerti in forma.

Il trekking, oltre a far perdere peso, offre molti altri benefici. Prima di tutto migliora il tuo corpo, sia fuori che dentro. A lungo andare potrai riscontrare dei vantaggi per la salute del cuore e dei polmoni. Il trekking riduce anche il rischio di ipertensione, di ictus e di ischemia e ti aiuta a prevenire il diabete.

Non serve dirlo, camminare all’aria aperta sarà utile anche contro il cattivo umore! Migliora le funzioni celebrali, rinforza le difese immunitarie e ti aiuta a tenere sotto controllo il tuo peso corporeo. Questi sono tutti studi condotti dall’Organizzazione Mondiale della Sanita (OMS), ma anche da diverse Università americane, come la Harvard e l’università dell’Arizona.

Ma quanto si brucia in montagna?

Perdere peso con il trekking è possibile perché, senza accorgertene, avrai bruciato diverse calorie e alla fine del tuo percorso ti sentirai già un’altra persona!

In realtà, in pochi sanno che esiste una formula per sapere quante calorie hai perso. Si tratta di una formula studiata dal prof. Rodolfo Margaria nel 1938. Dovrai moltiplicare 0,5 kcal per il tuo peso corporeo espresso in Kg e per i Km percorsi.

Ad esempio, se hai camminato per 20 chilometri e pesi 70 chili, dovrai fare questo calcolo: 0,5x70x20= 700 calorie perse.

Per conoscere i grassi bruciati dovrai invece usare la formula del dott. Enrico Arcelli dove dovrai moltiplicare il tuo peso corporeo per i Km percorsi e poi dividere il risultato per 35!

Ad esempio, se hai camminato per 20 chilometri e pesi 70 chili, dovrai fare questo calcolo: (70×20)/35= 40 grassi bruciati

Per sapere come perdere peso con il trekking sarà utile conoscere anche ulteriori caratteristiche. Il risultato della tua camminata infatti cambierà in base alla ripidità del sentiero e al tipo di terreno che stai percorrendo.

Poi dovrai valutare la velocità della tua andatura, la tua corporatura, il peso dello zaino che porti in spalla. Quest’ultimo dovrà sempre essere rapportato al tuo peso, quindi non dovrai mai caricarlo troppo!

Inoltre, per conoscere al meglio le calorie bruciate dovrai anche tenere in considerazione la temperatura esterna e le condizioni meteo, nonché il tuo metabolismo e quanto impieghi di solito a bruciare.

Altri benefici

Oltre a bruciare le calorie e a perdere peso, il trekking ti consente anche di rassodare la tua muscolatura.

Per avere dei risultati evidenti sarà però necessario che l’esercizio sia sempre costante e che si aumenti di intensità. Questo significa che per rassodare davvero non dovrai percorrere sempre gli stessi sentieri, ormai facili per te, ma dovrai sfidare tracciati di livello superiore: magari fare trekking in salita.

Inoltre, dovrai aumentare sempre di più la tua velocità, aumentare la lunghezza del tuo percorso e provare diversi tipi di terreni. Potrai testare la montagna, la collina, potrai salire delle scale o tentare l’arrampicata!

Perdere peso con il trekking non è quindi l’unico obiettivo da imporsi, potrai rassodare anche le tue gambe e il fondoschiena! Ma per lavorare davvero i glutei dovrai dimenticare i sentieri pianeggianti e procedere verso i percorsi in salita. Solo così lavorerai i tre muscoli dei glutei.

perdere peso con il trekking

Quali accessori avere per perdere peso con il trekking

Ora che sai come perdere il peso con il trekking sarà fondamentale conoscere gli accessori e gli strumenti da portare con te per monitorare il tuo andamento.

Perdere i grassi in eccesso sarà più facile con degli accessori che ti aiutano a riconoscere i tuoi risultati. Per riuscire a perdere peso dovrai infatti tenere traccia della tua Frequenza Cardiaca Massima e controllarla di frequente durante il tuo percorso.

Per farlo dovrai sottrarre la cifra dei tuoi anni a 220 se sei uomo e a 226 se sei donna. Ad esempio, se hai 45 anni e sei donna la tua FCM sarà pari a 181. In questo modo potrai sempre capire a quale intensità dovrai andare.

Controllare la frequenza cardiaca sarà facilissimo con un cardiofrequenzimetro. Si tratta di un dispositivo medico elettronico che esiste anche in forma di orologio da mettere al polso per monitorare il tuo battito. Saprai i tuoi valori in tempo reale e potrai conoscere anche il volume del sangue, le previsioni meteo e le altitudini del percorso.

In commercio potrai trovare anche dei cardiofrequenzimetri con la fascia toracica. Potrai agganciare questo strumento allo sterno se vorrai stare con i polsi liberi da impedimenti. La fascia fungerà da elettrocardiogramma e misurerà i tuoi battiti al minuto.

Offerta
Xiaomi Band 5 Orologio Fitness Tracker Con...
  • 1.1”AMOLED true color display with more
  • Accurato monitoraggio dell'attività e della salute
  • Controlla a distanza la fotocamera del telefono
  • Nota: per una registrazione accurata dei dati, il cinturino deve essere indossato correttamente sopra l'osso del polso o abbastanza stretto da consentire al sensore di leggere correttamente i passi / la frequenza cardiaca.

Tra gli altri accessori dovrai procurarti degli occhiali da sole, un cappellino con visiera e una protezione solare. Sarà importante avere con sé anche un navigatore gps per conoscere il percorso da fare, oppure una bussola se ami il vintage. Ricordati che, la bussola, di per sè, serve a poco se non abbinata ad una carta topografica del posto.

Da non dimenticare sarà un kit di primo soccorso per eventuali cadute o incidenti.

Condividi:


Loris
Loris

Appassionato da sempre di montagna, sono co-fondatore di Attrezzatura Trekking.
loast.lorisastesano.itinstagram.com/lo.a.stfacebook.com/loastPh


Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.